Poco sonno provoca insulino-resistenza

Anche una sola notte dormendo poco ha un profondo effetto sulla regolazione metabolica e può aumentare il rischio di sviluppare il diabete: questo il risultato di uno studio realizzato dell’Università olandese Leiden Medical Center, pubblicato sul ‘Journal of clinical Endocrinology and Metabolism’.
Lo studio dimostra che basta una sola notte dormendo troppo poco per provocare insulino-resistenza, componente tipica del diabete di tipo 2 e questo potrebbe contribuire a spiegare il grave aumento dei casi di quel tipo di diabete, caratterizzato dall’incapacità dell’insulina di controllare i livelli di glucosio nel sangue.
Nove volontari sono stati esaminati dopo una notte di sonno regolare (otto ore) e dopo una notte di sonno insufficiente (quattro ore): al termine della notte ‘breve’ la resistenza all’insulina è aumentata del 25%. Questo risultato conferma quello di un precedente studio in cui si affermava che chi dorme meno di sei ore per notte, entro sei anni ha 4-5 volte maggiori probabilità di sviluppare eccessi di zuccheri nel sangue.

 

 
Fonte: 5 maggio, unita.it

Potrebbero interessarti

  • 19 marzo 2017Diabete e osteoporosi: quale correlazione?Un maggior rischio di fratture da osteoporosi è stato riscontrato sia in pazienti con diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2 (DT2). Il meccanismo responsabile è particolarmente complesso e non ancora del tutto chiarito. Posted in Diabete e osteoporosi
  • 22 aprile 2017Colesterolo “cattivo” e colesterolo “buono”. Perché?Il colesterolo è un particolare grasso (o lipide) che si trova esclusivamente negli alimenti di origine animale e può essere sintetizzato anche dal nostro organismo. E’ una molecola di grande importanza e utilità biologica, componente di tutte le membrane cellulari e del rivestimento di mielina che ricopre i nervi. Posted in Grassi
  • 27 aprile 2017Il Diabete giovanile: se ne parlerà il 6 maggio a NovaraObiettivo dell’incontro del 6 maggio è quello di far conoscere, condividere esperienze e saperne di più sul ‘mondo del diabete giovanile’, un tema che interessa sempre più famiglie italiane e che è particolarmente critico sia per il periodo delicato di crescita dell’adolescenza sia per lo stile di vita troppo spesso non adeguato. Posted in Fabio Braga