Il Decalogo AIOP per il paziente con diabete

Il Decalogo AIOP per il paziente con diabete

L’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP), per favorire una maggiore consapevolezza sull’igiene di denti e gengive, e aiutare le persone con diabete a prendersi cura della propria salute orale e migliorarne la relazione con il dentista di fiducia ha stilato uno specifico decalogo di riferimento.

 

LE REGOLE AIOP IN 10 PUNTI

  1. Il paziente con diabete ha fattori di rischio più alti per l’insorgenza di patologie orali e parodontali, ma può curarle efficacemente se diagnosticate per tempo.
  2. È fondamentale che la persona con diabete controlli in modo adeguato le infezioni orali: i denti irrimediabilmente compromessi da carie o parodontite devono essere estratti e possono essere sostituiti da impianti dentali, in un piano di trattamento che assicuri una buona funzione masticatoria.
  3. In caso di terapie odontoiatriche, il dentista deve spiegare al paziente nei dettagli il piano di trattamento, il numero di interventi necessari, il risultato atteso e deve sapere qual è il suo grado di controllo della glicemia e dei fattori di rischio.
  4. La persona con diabete, portatrice di protesi fissa può avere un rischio di infezioni ancora più elevato, se le sue protesi non sono eseguite correttamente e, quindi, favoriscono l’accumulo di placca batterica.
  5. I materiali delle protesi non sono tutti uguali: chiedete al vostro dentista quale utilizzerà e fatevi consegnare il certificato di conformità protesico e il certificato implantare.
  6. La persona con diabete va frequentemente incontro anche ad altri disturbi, come la ridotta produzione di saliva. Chiedete al vostro dentista consigli alimentari o farmacologici, per contenere l’aumento dell’acidità orale e mantenere le mucose ben idratate.
  7. Il paziente con diabete può sviluppare lesioni delle mucose orali: è fondamentale che le protesi sia fisse che rimovibili non presentino zone che irritino le mucose.
  8. La persona con diabete è più suscettibile alle infezioni da funghi. L’igiene orale e l’igiene delle protesi devono essere curate con la massima attenzione.
  9. Per tutti i pazienti, ma in particolare per le persone con diabete, è necessario che il dentista controlli in modo regolare e sistematico tutto il cavo orale, registrando eventuali variazioni dello stato di salute.
  10. Il paziente con diabete può fare anestesia normalmente e inserire impianti, se la glicemia è ben controllata.

 

 

Fonte

Brochure AIOP: il diabete e i miei denti
Che cosa c’è di vero, che cosa c’è di falso e soprattutto COME MANTENERE LA MIA BOCCA IN SALUTE
→ Scarica

Potrebbero interessarti

  • 30 settembre 2018Diabete tipo 1: emergenza scuola. Firmato protocollo d’intesa per l’assistenza sociosanitariaIl nuovo documento d’intesa – firmato dalla Federazione Diabete Giovanile (FDG) e dalla FNOPI - propone un primo quadro nazionale di interventi diretti al pieno riconoscimento del diritto all'assistenza sanitaria, grazie a personale infermieristico in ambito scolastico per i minori con diabete tipo 1. Posted in NEWS - 2018
  • 23 settembre 2018L’impianto di una protesi del peneNei casi più difficili quando non è possibile curare la disfunzione erettile con la terapia farmacologica o con la terapia rigenerativa, l’utilizzo di un dispositivo endocavernoso diventa fondamentale. “Riusciamo a risolvere perfettamente questo tipo di problematica in appena quindici-venti minuti facendo un incisione di due centimetri alla base del pene.” sottolinea il dr. Gabriele […] Posted in Sfera sessuale
  • 16 agosto 2018La terapia fotodinamica nel trattamento del piede diabeticoLa terapia fotodinamica è un trattamento non invasivo, assolutamente indolore, che aiuta a combattere le infezioni presenti nelle lesioni ulcerative dei pazienti con piede diabetico. In questi casi, rappresenta una terapia adiuvante, di supporto alla terapia principale, quella antibiotica che può essere somministrata per bocca, per via intramuscolare o endovenosa. Posted in Piede diabetico