Attività fisica contro l’ictus silenzioso

L’ictus silenzioso è una microlesione cerebrale che non ha sintomi immediatamente riconoscibili ma si può diagnosticare solo con specifici esami; negli anziani può causare danni al cervello con conseguenti problemi di memoria e difficoltà motorie. Una ricerca americana, condotta presso la Columbia University di New York, dimostra che una regolare attività fisica, da moderata a intensa, può abbassare del 40% le probabilità di incorrere in ictus silenziosi e mantenere così il cervello degli anziani in buona salute. I ricercatori americani, coordinati da Joshua Z. Willey, sono arrivati a questa conclusione dopo aver tenuto sotto osservazione oltre 1.200 soggetti, in particolare le loro abitudini sportive, e averli poi sottoposti a risonanza magnetica per rilevare eventuali mini ictus. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Neurology.

 

 
Fonte 8 giugno 2011, Sanità News

Potrebbero interessarti

  • 22 aprile 2017Che cosa succede quando il colesterolo in circolo è troppo altoIl rischio è che si inneschi il processo dell’aterosclerosi, che progredisce in modo silente fino alla completa ostruzione dei vasi o alla formazione di trombi che ostruiscono il flusso del sangue e che aumentano notevolmente il rischio di malattie cardiovascolari, danni renali e ictus cerebrale. Posted in Grassi
  • 3 maggio 2017MicroalbuminuriaLa presenza di piccole quantità di albumina nelle urine (microalbuminuria) può comparire negli stadi molto precoci della nefropatia diabetica e può fungere da campanello d’allarme per questa temibile complicanza. Posted in Capire gli esami
  • 26 aprile 2017Che cosa sono i trigliceridi?I trigliceridi sono i grassi più diffusi, costituiscono il 90% dei grassi presenti negli alimenti e sono i principali componenti del tessuto adiposo (quelli che si depositano nei famosi cuscinetti!) e che formano il grasso viscerale intorno alla vita, il più pericoloso per la salute di cuore, vasi, cervello e rene. Posted in Grassi