Autocontrollo della glicemia: l’arma strategica del diabetico

L’autocontrollo a domicilio della glicemia rappresenta una vera e propria arma strategica per la persona diabetica, essenziale per elaborare insieme al proprio medico un percorso di trattamento personalizzato, ragionato e ragionevole perché studiato ad hoc per e insieme a quella singola persona diabetica affinché sia in grado di tenere sotto controllo il proprio diabete.

 

I valori della glicemia rappresentano un dato concreto utilizzabile sia dal medico che dal paziente, consentono una comunicazione bidirezionale medico-paziente aperta e onesta, con una scelta personalizzabile di mezzi per il controllo del diabete appropriata alle risorse culturali e tecnologiche di ciascuna persona: c’è chi si trova meglio ad utilizzare un diario da compilare a mano associato a  tabelle di correzione delle dosi, e chi, invece, preferisce utilizzare software più tecnologici e innovativi ma che richiedono un approccio friendly alla tecnologia che non tutte le persone hanno.

 

Che cosa consente l’autocontrollo della glicemia a domicilio?

Secondo quanto indicato dall’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e dalla Società Italiana di Diabetologia (SID) il regolare autocontrollo glicemico consente alla persona diabetica di imparare a:

  1. affrontare modificazioni del proprio stile di vita, dell’alimentazione e dell’attività fisica con appropriate variazioni della terapia
  2. identificare e trattare le urgenze (per esempio capire, prevenire e gestire gli episodi di ipoglicemia)
  3. prevenire e/o controllare episodi di scompenso glicemico nell’arco della giornata
  4. gestire efficacemente situazioni a rischio (per es malattie concomitanti)
  5. correggere in tempo reale eventuali errori
  6. gestire in modo appropriato la terapia concordata con il proprio medico.

 

Più si conosce il proprio diabete nei dettagli, e più si impara a controllarlo.


Come si insegna nello sport, è importante avere la determinazione e la grinta giuste per studiare a fondo il proprio avversario, perché se conosci il tuo avversario conosci anche i suoi limiti.
Non importa quanto forte sia, se lo conosci trovi i suoi punti deboli, ti spaventa di meno e scopri il modo per poterlo battere. Giorno per giorno. E spesso questa battaglia ti rende più forte.

 

Fonti

Raccomandazioni sull’uso dell’autocontrollo domiciliare della glicemia.
A cura dell’ Associazione Medici Diabetologi (AMD) – Società Italiana di Diabetologia (SID)

Potrebbero interessarti

  • 31 dicembre 2017Adesione alla terapia per il diabeteL’adesione alla terapia antidiabetica è uno dei principali fattori che concorrono al buon controllo del diabete nel tempo e al minor rischio di complicanze. Una scarsa aderenza terapeutica ha ricadute negative sul controllo della malattia. Posted in Adesione alla terapia
  • 7 novembre 2017#Diabeteasy: conoscere il diabete tipo 1 per conviverci meglio ogni giornoSabato 4 novembre 2017, a Bologna, si è svolto un evento particolarmente importante per chi ha o si interessa al diabete di tipo 1 (DT1). Importante per innumerevoli motivi. Posted in Diabete di tipo 1
  • 27 ottobre 2017Diabete: le novità dei nuovi LEAI nuovi LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) sono stati pubblicati sulla G.U. del 18 marzo 2017, Supplemento n. 15 (DPCM 12 gennaio 2017); con tale decreto sono stati ridefiniti il numero e tipo di prestazioni delle quali i cittadini italiani potranno usufruire gratuitamente o a seguito del pagamento di una quota di partecipazione. Posted in Italia