Correlate allergie e nefropatie nei maschi diabetici

Nei pazienti maschi con diabete di tipo 2, esiste una stretta correlazione tra la conta degli eosinofili, cellule che contribuiscono all’infiammazione nelle malattie allergiche, e il tasso di escrezione di albumina, un indicatore chiave sia di mortalità cardiovascolare sia di nefropatia diabetica. È il dato più significativo emerso da uno studio condotto dall’Università di Kyoto (Giappone), nel quale si sono confrontati i due valori di laboratorio in circa 800 soggetti affetti dalla malattia. La correlazione analizzata, sorprendentemente, è apparsa più forte (p<0,0001) di qualunque altro fattore di rischio noto, come l’alta pressione arteriosa e lo scarso controllo diabetico,e non si è registrata tra le donne. Studi precedenti hanno suggerito che i pazienti asmatici o con altre patologie allergiche sono a rischio maggiore di morte cardiaca; quest’ultima è la causa principale di exitus nei diabetici, e la nefropatia è il principale fattore di rischio per malattia cardiaca. Appare allora chiaro che la conta degli eosinofili potrebbe aiutare nella stratificazione del rischio di nefropatia e cardiopatia diabetiche nell’uomo. Inoltre alcuni dei trattamenti antinfiammatori usati dai soggetti allergici potrebbero indurre una riduzione degli eosinofili ed è possibile che queste terapie determinino benefici nei soggetti diabetici maschi.

 

 
Fonte: Clinical journal of the American society of nephrology, 2009; doi:10.2215/CJN.03330509

Potrebbero interessarti

  • 8 dicembre 2016Podologo: l’esperto per la cura dei piediNelle competenze del podologo rientrano le asportazioni di tessuti cheratinici ipertrofici, la cura delle patologie delle unghie [onicocriptosi (unghia incarnica), onicogrifosi, onicomicosi], la riabilitazione del passo con tecniche appropriate e con l’utilizzo di presidi ortesici. Posted in Piede diabetico
  • 7 dicembre 2016Roma: metropoli scelta per il 2017 dal programma Cities Changing Diabetes®Il progetto coinvolge Istituzioni nazionali, amministrazioni locali, mondo accademico e terzo settore, con l’obiettivo di evidenziare il legame fra il diabete, in particolare diabete di tipo 2, e le grandi città e promuovere iniziative per salvaguardare la salute dei cittadini e prevenire la malattia. Posted in Mondo, Europa
  • 8 febbraio 2017Malattie autoimmuni: tendono ad associarsi nello stesso soggettoLe malattie autoimmuni sono causate da errori del sistema immunitario, che inizia ad aggredire cellule dei tessuti sani invece di attaccare i nemici: virus, batteri, tossine etc che l’organismo può ospitare. Possono colpire un solo organo o organi diversi anche nella stessa persona e in genere la causa non è nota. Posted in Diabete di tipo 1