Del diabete, dell’amore e di altre briciole di vita


Del diabete, dell’amore e di altre briciole di vitaAutore:
 
di Luisa Codeluppi
Editore:
Maria Margherita Bulgarini Ed

28 aprile 2016
Acquistabile su Amazon

 

Il libro

A distanza di qualche anno dal suo primo libro: “LU, la mia vita col diabete 1”, e a grande richiesta dei lettori, torna un’autrice amatissima, Luisa Codeluppi, che ci parla ancora in un modo del tutto originale e personale di diabete di tipo 1 (“…. Non ho mai creduto che guardando il nemico negli occhi, ci si possa scorgere bellezza, né bontà… ma forse ci si può vedere riflessa la propria forza.”), con cui convive dall’età di 13 anni ma anche di amore e di molti altri frammenti di vita vissuta intensamente.

La scrittura del primo libro le aveva provocato così tante glicemie alte che aveva dichiarato che non ne avrebbe più scritti altri: per fortuna è tornata sui suoi passi con questo nuovo volume, attesissimo.

 

La collana

Il nuovo libro di Luisa Codeluppi fa parte della Collana Medicina Narrativa delle Edizioni Maria Margherita Bulgarini.
La medicina ha raggiunto straordinari traguardi ma l’esperienza della malattia, del dolore, della diversità è sempre un momento individuale fatto anche di paure, dubbi, aspettative, domande a volte imbarazzanti che i protocolli scientifici non riescono certo a soddisfare. Nella Medicina Narrativa (NBM, Narrative Based Medicine) la narrazione della patologia (ivi comprese le relazioni tra medico e paziente) è considerata paritaria rispetto ai sintomi clinici ed è proprio nello sviluppo della capacità narrativa che risiede la possibilità di incontro, di condivisione, di partecipazione e talvolta di aiuto. Questa collana vuole essere uno spazio per accogliere tale possibilità.

 

L’autrice

Luisa Codeluppi Luisa Codeluppi nasce il 1° maggio 1972 nella provincia di Reggio Emilia e si ammala di diabete 1 a 13 anni, dopo un’influenza. Si laurea con lode in Filosofia a Bologna e insegna materie letterarie in una scuola media. E’ una splendida ragazza (abbiamo avuto il piacere di conoscerla ad un incontro in Censis dove ha portato la sua personale esperienza) che vive tra Reggio Emilia e Roma.

Potrebbero interessarti