Meno tempo davanti alla tv implica maggiori probabilità di combattere sovrappeso

Dedicare molto tempo alla tv e, quindi, alla sedentarietà mette a rischio la salute delle persone aumentando la probabilità che diventino obese.
Lo hanno ricordato i ricercatori dell’Università del Vermont, USA, dopo aver appurato che gli adulti americani trascorrono mediamente 5 ore ogni giorno davanti alla tv, attività che, subito dopo il sonno e il lavoro, impegna la maggior parte della giornata.
Lo studio condotto dagli studiosi americani ha coinvolto 36 soggetti sovrappeso, obesi o gravemente obesi, che affermavano di trascorrere quotidianamente almeno 3 ore davanti alla televisione. A venti di questi è stato installato sul televisore di casa un apparecchio che spegneva automaticamente la tv una volta superato il tempo massimo consentito per guardare i programmi televisivi. I restanti 16 partecipanti fungevano da gruppo di controllo continuando a guardare la tv come d’abitudine. I partecipanti allo studio dovevano inoltre annotare su un diario tutto il cibo consumato durante il corso della giornata e indossare un braccialetto che consentiva di misurare la quantità di calorie ingerite e l’attività fisica svolta.
Al termine del periodo di osservazione, durato 21 giorni, il gruppo a cui era stato dimezzato il tempo da trascorrere davanti alla tv mostravano una perdita di peso pari a 600 grammi, che in termini calorici si traduce in un consumo di 119 calorie in più, dimostrando che dedicando meno tempo alla televisione si ha più tempo per svolgere attività che permettano un maggior consumo di calorie e una maggiore probabilità di prevenire o combattere l’obesità.

 

 
Fonte: 16 dicembre 2009, salute.agi.it

Potrebbero interessarti