Minori i rischi di ictus da colesterolo per le donne rispetto agli uomini

L’aumento del livello dei trigliceridi a digiuno si può associare nelle donne direttamente al rischio di ictus ischemico mentre la crescita del livello di colesterolo aumenta il rischio di ictus per gli uomini e in misura minore per le donne: questa la conclusione della ricerca Copenhagen City Heart Study condotta su oltre 13mila soggetti e pubblicata su Annals of Neurology.
La ricerca danese dimostra che livelli di colesterolo superiori a 348 mg per decilitro possono rappresentare per gli uomini un rischio di ictus maggiore fino a quattro volte mentre questo non accade per le donne; ai trigliceridi, invece, si deve l’aumento dopo i pasti delle lipoproteine (Ldl, il colesterolo ‘cattivo’) che costituiscono le placche che si formano sulle arterie, indurendole.
Per questa ragione gli studiosi danesi ritengono importante misurare dopo i pasti il livello dei trigliceridi. Marianne Benn, del Copenhagen University Hospital, puntualizza: «Le attuali linee guida sulla prevenzione dell’ictus raccomandano attenzione sui livelli ottimali di colesterolo ma non su quelli dei trigliceridi non a digiuno!».

 

 

Fonte 21 febbraio 2011, Sanità News ISS

Potrebbero interessarti

  • 10 febbraio 2017Prevenzione cardiovascolare. La banca del cuore va in tourParte da Sanremo (8-11 febbraio 2017), toccando poi 30 città. Ad ogni sosta, previsti screening gratuiti di prevenzione cardiovascolare. La Banca del Cuore è una "cassaforte" virtuale che custodisce il proprio elettrocardiogramma con i valori della pressione arteriosa e i dati clinici della singola persona che ha aderito al progetto. Posted in EVENTI - 2017
  • 8 febbraio 2017Malattie autoimmuni: tendono ad associarsi nello stesso soggettoLe malattie autoimmuni sono causate da errori del sistema immunitario, che inizia ad aggredire cellule dei tessuti sani invece di attaccare i nemici: virus, batteri, tossine etc che l’organismo può ospitare. Possono colpire un solo organo o organi diversi anche nella stessa persona e in genere la causa non è nota. Posted in Diabete di tipo 1
  • 6 marzo 2017Diario indiano – In bicicletta col diabete di tipo 1L'arrivo a Jaipur, India, ci sconvolge immediatamente i sensi: l'udito è stordito dalla vita chiassosa della città e dai clacson perennemente in funzione nelle mani di guidatori spericolati; l'olfatto è deliziato dai profumi intensi del cibo di strada e poi mortificato dal tanfo di urina che proviene dagli orinatoi piazzati sulle pareti di vie pubbliche; il gusto è disorientato dalle […] Posted in For a piece of cake