Oltre il limite… la speranza!

Oltre il limite la speranza, diabeteDiario di un ciclista diabetico che ha percorso il Sudamerica per solidarietà

Mauro Talini
Pendragon, 2011

 

 

Tra dicembre 2009 e febbraio 2010, Mauro Talini, pur soffrendo di diabete sin dall’infanzia, ha effettuato una pedalata di 9286 km in solitaria da La Paz a Ushuaia, attraverso Bolivia, Brasile, Cile e Argentina, passando nei paesi e nei centri presso cui l’Associazione Internazionale Padre Kolbe Onlus ha attivato i suoi principali progetti rivolti a bambini e giovani, per consentire lo sviluppo integrale della persona e favorire il miglioramento del loro livello di vita.

Il diario di un’impresa che è riuscita felicemente a soddisfare un duplice obbiettivo: dimostrare che il diabete non è un limite, e raccogliere fondi destinati alle attività dell’Associazione Internazionale Padre Kolbe a Riacho Grande, San Paolo, Brasile. [sito]

 

Potrebbero interessarti

  • 6 marzo 2017Diario indiano – In bicicletta col diabete di tipo 1L'arrivo a Jaipur, India, ci sconvolge immediatamente i sensi: l'udito è stordito dalla vita chiassosa della città e dai clacson perennemente in funzione nelle mani di guidatori spericolati; l'olfatto è deliziato dai profumi intensi del cibo di strada e poi mortificato dal tanfo di urina che proviene dagli orinatoi piazzati sulle pareti di vie pubbliche; il gusto è disorientato dalle […] Posted in For a piece of cake
  • 24 marzo 2017Nepal: stupore, tante salite e poca insulinaÈ il 4 dicembre ed io e Riccardo stiamo varcando il confine nepalese dopo quasi un mese di India che ha messo a dura prova i nostri nervi. L'eccitazione è un stato che ci accompagna ad ogni frontiera, curiosi come siamo di scoprire usi, costumi e tradizioni di un nuovo popolo. Posted in For a piece of cake
  • 19 aprile 2017Night market e frutta fresca: Myanmar, benvenuti nel Sud-Est AsiaticoAllo scattare del settimo mese dalla partenza, suonati i 9500 km, prendiamo un aereo - anzi tre per l'esattezza - che ci portano da Guwahati, India, fino a Mandalay, la bellissima città birmana sede del famoso Palazzo Reale. Aspetta aspetta, un aereo? Posted in For a piece of cake