PHEinACTION – Un progetto per la gestione attiva di una malattia cronica

PHEinACTION – Un progetto per la gestione attiva di una malattia cronica

PHEinACTION è una modalità di intervento sviluppata nel 2016 da un gruppo di psicologi ricercatori dell’Università Cattolica di Milano (Responsabile Scientifico: Prof. Guendalina Graffigna) per aiutare le persone anziane a gestire in modo attivo e consapevole la propria salute.

 

La gestione della propria salute nella terza età

Gestire una malattia cronica comporta un cambiamento importante nella vita di una persona. Richiede, infatti, non solo di imparare e acquisire tutta una serie di informazioni indispensabili per gestire la malattia in modo ottimale, ma anche di adattarsi nella maniera più funzionale possibile a questo cambiamento.

 

Diversi studi in letteratura hanno evidenziato come riuscire a divenire attivi e consapevoli del proprio ruolo e dei propri obiettivi all’interno del percorso di cura può essere oneroso per la persona, in particolare la persona anziana, ma può aiutarla in modo efficace a recuperare uno stato di benessere e a prevenire complicanze e comorbidità cliniche, spesso presenti con l’avanzare dell’età.

Divenire attivi e partecipi del proprio percorso di cura e di salute può però essere impegnativo. Richiede, infatti, di assumersi la responsabilità per mantenere o ritrovare il proprio benessere e di cambiare il proprio atteggiamento verso le modalità con cui si gestisce ogni giorno la propria salute.

 

Il progetto PHEinACTION

PHEinACTION è un intervento dedicato, elaborato nel 2016 da un gruppo di psicologi ricercatori dell’Università Cattolica di Milano (Responsabile Scientifico: Prof. Guendalina Graffigna).
L’iniziativa è strutturata con due incontri mensili della durata ciascuno di circa 60 minuti volta a coinvolgere le persone che hanno una malattia cronica come il diabete in una gestione più attiva e consapevole della loro salute.

L’obiettivo è quello di aiutare le persone coinvolte a divenire attori protagonisti del proprio percorso di cura e a mettere in atto comportamenti più salutari, capaci di prevenire eventuali, ulteriori problematiche di salute.

 

A chi si rivolge il progetto PHEinACTION

L’iniziativa è gratuita e aperta a tutte le persone che hanno:

  • un problema di salute cronico
  • più di 60 anni
  • un desiderio o la necessità di riorganizzare in maniera più attiva il proprio percorso di salute

Ogni volontario che avrà queste caratteristiche e che vorrà partecipare farà un colloquio conoscitivo con gli psicologi ricercatori per valutare l’idoneità all’ammissione al progetto.

 

Tutti i riferimenti per avere maggiori informazioni

Se state cercando una bussola per muovervi nella gestione del vostro percorso di salute dopo la diagnosi, il progetto PHEinACTION è già che fa per voi.

Chi fosse interessato a partecipare può chiamare o scrivere alla Responsabile del progetto, la d.ssa Julia Menichetti di cui riportiamo di seguito i dati di riferimento.

 

Dr.ssa Julia Menichetti
Psicologa Dottoranda di Ricerca
Dipartimento di Psicologia, Università Cattolica di Milano

dal Lunedì al Venerdì (ore 10-12 e 14-17)
Cell. 348 0838506
juliapaola.menichettidelor@unicatt.it

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti

  • 6 dicembre 2017Torino: nuova tappa del Cities Changing Diabetes® ProgramNella Città metropolitana, capoluogo della Regione Piemonte, risiedono quasi 121 mila persone con diabete, il 5,3 per cento della popolazione censita, un record negativo per il Nord Italia; dagli esperti un invito alle amministrazioni cittadine a farsi carico della promozione della salute e della prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili come diabete tipo 2 e obesità. Posted in Mondo, Europa
  • 28 novembre 2017Disponibile anche in Italia la nuova terapia orale contro l’obesitàSi tratta dell’associazione naltrexone-bupropione, in compresse, utilizzata già da anni in altri Paesi e da novembre 2017, accessibile anche in Italia. All’ultimo congresso della Società Italiana dell’Obesità c’era molta attesa per questa nuova opzione terapeutica che essendo in compresse consente una somministrazione semplice e accettabile da parte del paziente con obesità. Posted in Terapia dell'obesità
  • 7 novembre 2017#Diabeteasy: conoscere il diabete tipo 1 per conviverci meglio ogni giornoSabato 4 novembre 2017, a Bologna, si è svolto un evento particolarmente importante per chi ha o si interessa al diabete di tipo 1 (DT1). Importante per innumerevoli motivi. Posted in Diabete di tipo 1