Pre-ipertensione aumenta il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2

Le persone affette da pre-ipertensione potrebbero essere soggette a un rischio maggiore di sviluppare il diabete di tipo 2. Questo è quanto suggeriscono i ricercatori della University of Texas Health Science Center di San Antonio dopo aver portato a termine uno studio durato 7,8 anni e che ha coinvolto 2767 individui di età compresa fra i 25 e i 65 anni.
All’inizio dello studio il 31,3% del campione soffriva di pre-ipertensione, una condizione determinata da pressione sanguigna sistolica di 120-139 mmHg e/o pressione diastolica di 80-89 mmHg che viene associata a un rischio maggiore di incorrere in malattie cardiovascolari e insulino-resistenza.
Nel campione in analisi il diabete di tipo 2 si è verificato nel 12,4% dei soggetti con pre-ipertensione e nel 5,6% dei soggetti con pressione sanguigna normale. È stato quindi calcolato che gli individui affetti da pre-ipertensione avevano una probabilità dei sviluppare il diabete di 2,21 volte maggiore rispetto ai soggetti senza problemi di ipertensione.
Tuttavia i ricercatori hanno osservato anche che, aggiustando i risultati ottenuti per BMI, ridotta tolleranza al glucosio, resistenza e secrezione di insulina e storia familiare del diabete, la significatività dell’associazione veniva estremamente ridotta.
Lo studio conferma in effetti i risultati di ricerche precedenti sulla relazione tra pre-ipertensione, obesità e insulino-resistenza e dimostra che gli individui con pre-ipertensione hanno una più alta probabilità di diventare diabetici rispetto a coloro che hanno valori pressori nella norma. Servono tuttavia ulteriori studi per capire il meccanismo di questo fenomeno e per individuare il trattamento migliore contro la pre-ipertensione.

 

 
Fonte: Diabetes Care, 21 ottobre 2009; 32: 1870–1872

Potrebbero interessarti

  • 18 gennaio 2017La dermopatia diabetica (“shin spots”): che cos’è?Il diabete di tipo 2, essendo una malattia metabolica, ha conseguenze su molti organi del nostro corpo, compresa la cute. La dermatopatia diabetica è tra le manifestazioni cutanee più comuni tra i diabetici di lunga data. Posted in Diabete e prurito
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie
  • 16 febbraio 2017Corso di acquaticità aperto alle future mamme con diabeteAll’Ospedale Niguarda di Milano è possibile partecipare a un corso di acquaticità in gravidanza rivolto alle gestanti con diabete (sia gestazionale, sia pre-gestazionale, di tipo 1 o 2) che vogliono prepararsi o migliorare il lungo periodo della gravidanza, ricavandone grandi benefici per se stesse e per il futuro neonato! Posted in Diabete gestazionale