Prepararsi al concepimento

Un’attenta programmazione della gravidanza consente di ridurre in modo sensibile il rischio di malformazioni congenite e la morbilità materno-fetale legata al diabete; nella donna diabetica, la gravidanza non dovrebbe mai essere casuale, ma al contrario coincidere con l’ottimizzazione del controllo metabolico e la stabilizzazione delle eventuali complicanze diabetiche presenti.

L’esperienza clinica ha ampiamente dimostrato che un ottimo controllo della glicemia prima, durante e dopo il concepimento è fondamentale per avere un bambino sano. La possibilità di raggiungere tale obiettivo richiede necessariamente la programmazione della gravidanza che a sua volta presuppone una scelta consapevole della donna (e della coppia) che dovrà impegnarsi a seguire in modo collaborativo un programma dietetico-terapeutico elaborato insieme al proprio medico, oltre all’automonitoraggio glicemico a domicilio. Nei mesi in cui la coppia si preparerà al concepimento sarà utile l’utilizzo di un efficace metodo contraccettivo.

 

Se desiderate avere un bambino, programmate la gravidanza e controllate regolarmente glicemia, pressione sanguigna e livelli ematici di colesterolo per ridurre i rischi.
Fonti: Standard Italiani per la Cura del Diabete Mellito, 2007; Studio D.A.W.N. Italia – Il diabete in gravidanza, 2009

 

 

Differenze tra donne che programmano la gravidanza e donne che non la programmano

Gravidanza programmata Gravidanza non programmata
  • Livello culturale elevato
  • Etnia europea bianca
  • Sposata
  • Con supporto del partner
  • Atteggiamento incoraggiante da parte del team curante
  • Fortemente motivata verso una gravidanza
  • Fumatrice
  • Livello culturale basso
  • Minoranza etnica
  • Non sposata e/o con scarso supporto del partner
  • Atteggiamento non incoraggiante da parte del team curante
  • Scarsamente motivata verso una gravidanza
 Fonte: Studio D.A.W.N. Italia – Il diabete in gravidanza, 2009

 

Potrebbero interessarti