Covid-19: “I bambini i più dimenticati durante la pandemia. Necessario costruire Unità Operative Territoriali” On. Siani

Covid-19: “I bambini i più dimenticati durante la pandemia. Necessario costruire Unità Operative Territoriali” On. Siani

Intervento dell’Onorevole Paolo Siani** al Webinar “Nuovi Modelli per la Governance delle cure”, sabato 25 aprile 2020

Webinar “Nuovi Modelli per la Governance delle cure”“Qual è l’impatto di questa emergenza su bambini e adolescenti?”
È la domanda rivolta dall’Onorevole Beatrice Lorenzin, V Commissione Bilancio, già Ministro della Salute, al Pediatra e Onorevole Paolo Siani, XII Commissione Affari Sociali e Commissione Parlamentare per l’infanzia e Adolescenza, durante il Webinar “Nuovi modelli per la Governance delle cure”, organizzato da EDRA sabato 25 aprile.

 

I bambini si ammalano poco di questo virus (non sappiamo ancora perché) e sembra che lo diffondano anche meno rispetto agli adulti.

 

I bambini (10 milioni in Italia e il 16% in condizioni di povertà) sono stati gli unici dimenticati in questo periodo di pandemia.” sottolinea l’On. Siani. “Nei prossimi giorni, andremo dal Presidente del Consiglio con le richieste dei medici del territorio e gliele esporremo. Come riapriremo le scuole, che rassicurazioni possiamo dare? Sono moltissimi gli interrogativi a cui dare risposte per rassicurare mamme e cittadini”.

 

Riorganizzare un futuro migliore, grazie anche alla tecnologia

L’Onorevole Siani ha parlato anche della necessità di una riorganizzazione a livello territoriale: “In questi giorni mi sono costantemente aggiornato su cosa è cambiato negli ospedali in questo periodo: l’ospedale sta funzionando da ospedale, cioè per i casi più gravi, il resto passa da altri canali, ad esempio quelli tecnologici, per la comunicazione con il medico. Se noi oggi sfruttiamo il cambiamento dettato da questa situazione, ne traiamo un insegnamento, ne avremo un grande vantaggio in futuro. L’emergenza Covid-19 deve portarci un futuro migliore: per esempio, la figura del medico di base da solo non funziona più, dobbiamo costruire delle vere e proprie unità operative territoriali, con pediatra di famiglia, medico di famiglia, infermiere, esami di laboratorio e con il supporto delle tecnologie”.

 

 

**L’Onorevole Paolo Siani, medico chirurgo e specialista in Pediatria,  è direttore dell’Unità Operativa Complessa di Pediatra dell’ospedale Cardarelli e, dal 2011, dell’ospedale Santobono di Napoli. È stato presidente nazionale dell’Associazione Culturale Pediatri (ACP) e ha realizzato il documento “Dove va la pediatria” e il nuovo codice di autoregolamentazione nei confronti dell’industria farmaceutica.
Dal 2018, fa parte della XII Commissione Affari Sociali e della Commissione Parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza.
Dal 2008 è stato nominato presidente della Fondazione Polis della Regione Campania (http://fondazionepolis.regione.campania.it/), che si occupa delle vittime innocenti della criminalità, del riuso dei beni confiscati alla camorra e svolge una significativa azione di sensibilizzazione sui temi della legalità (ne è un esempio  l’APP #NONINVANO). È iscritto al Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità e all’associazione Libera.
Dal 1986 ha incontrato migliaia di ragazzi in tante scuole della regione Campania, e non solo, per parlare di legalità e delle vittime innocenti della criminalità.

 

Potrebbero interessarti