Il diabete Tipo 1 è una malattia eterogenea - Diabete.com

Il diabete Tipo 1 è una malattia eterogenea

A cura del prof. Lorenzo Piemonti**, Direttore del Diabetes Research Institute e responsabile del programma di trapianti di isole umane presso l’IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano

 

Il diabete di tipo 1 è una malattia eterogenea, nella predisposizione genetica così come nella risposta alle terapie. Il concetto di ‘endotipo’. Se n’è parlato all’81° Congresso dell’American Diabetes Association (#ADA2021), 25-29 giugno 2021, il più importante appuntamento mondiale nell’area della diabetologia.

Riconoscere che il diabete di tipo 1 (DT1) è una malattia eterogenea ha una serie di importanti conseguenze. Innanzitutto implica ruoli differenti degli aspetti genetici e ambientali nelle cause del DT1, e potenzialmente quindi anche nella prevenzione, nella terapia (target glicemici, terapie aggiuntive, device tecnologici) e nello sviluppo delle complicanze diabetiche. Il ruolo dei differenti geni di predisposizione per esempio è differente, in età differenti. Si introduce il concetto di ‘endotipo’ come elemento interpretativo che va oltre il fenotipo. Questo è particolarmente importante negli ultimi anni per le terapie volte alla prevenzione e preservazione delle beta cellule delle isole pancreatiche.

Attualmente ci sono 6 trattamenti che hanno dimostrato la capacità di preservare le cellule beta dopo l’esordio del diabete di tipo 1, ma non tutti i soggetti hanno risposto in modo adeguato e nel complesso nessuno di questi trattamenti ad oggi è stato registrato con l’indicazione per il diabete di tipo 1 poiché l’entità del beneficio non compensa ancora i rischi e poiché il beneficio tende a declinare dopo la sospensione del trattamento.

Per cui si sta valutando la possibilità da una parte di identificare i responder, presupponendo l’esistenza di una eterogeneità del diabete tipo 1 e dall’altra la possibilità di terapie in combinazione.

 

 

 

 

** Il prof. Lorenzo Piemonti è Membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Diabetologia (SID), professore associato di Endocrinologia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e visiting professor presso la Vrije Universiteit di Bruxelles, direttore del Diabetes Research Institute e responsabile del programma di trapianti di isole umane presso l’IRCCS Ospedale San Raffaele, Milano.
Per maggiori informazioni → https://www.unisr.it/docenti/p/piemonti-lorenzo

Potrebbero interessarti