beat-diabetes-3

7 aprile 2016, Giornata mondiale della salute, dedicata al diabete

beat-diabetes

L’obiettivo dell’evento “World Health Day 2016: Beat diabetes” (“Giornata Mondiale della Salute 2016: battere il diabete”), programmato in tutto il mondo per il 7 aprile, e quest’anno dedicato al diabete, si propone di sensibilizzare la popolazione al progressivo aumento di persone diabetiche nel mondo, spesso in sovrappeso od obese, delle sue conseguenze e complicanze e di stimolare e proporre azioni ed iniziative efficaci ed economicamente sostenibili. Tra queste, azioni specifiche mirate alla prevenzione, la diagnosi, il trattamento e la cura delle persone con il diabete.

beat-diabetes-2Per veicolare i messaggi chiave della giornata, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha creato alcuni poster scaricabili dal sito dell’OMS, in lingua inglese.

L’Italia è partner di diverse Azioni comuni promosse negli ultimi anni, tra cui in particolare l’Azione comune per la lotta alle malattie croniche e la promozione dell’invecchiamento sano per tutto il ciclo di vita di una persona [European Joint Action on Chronic Diseases and Promoting Healthy Ageing across the Life Cycle” (JA-CHRODIS)] che, con 63 partner, è la più grande azione comune co-finanziata nell’ambito del Programma salute pubblica dell’Unione Europea fino ad oggi.

La JA-CHRODIS è divisa in sette Work package (WP) ed è governata da un Comitato esecutivo (Executive Board), composto da tutti i leader dei WP e sostenuta, inoltre, da un Forum di rappresentanti dei Ministeri della Salute degli Stati membri UE e da un Comitato consultivo (Advisory Board) di esperti.

L’Italia partecipa alla JA-CHRODIS con il Ministero della Salute, l’Istituto superiore di Sanità (ISS), l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e l’Università Cattolica del Sacro Cuore. In particolare l’ISS coordina il WP7 (Diabete: un esempio di studio per il miglioramento dell’assistenza per le persone con malattie croniche), che affronta tutti gli aspetti relativi al diabete e il miglioramento di coordinamento e cooperazione tra Stati membri.

 

Il Work Package 7 (WP 7) studia e affronta l’impatto che il diabete, in particolare il diabete di tipo 2, determina sul sistema socio-sanitario, concentrandosi in particolare sugli aspetti più critici: identificazione delle persone ad alto rischio, diagnosi precoce, prevenzione secondaria e cura, tenendo conto che il trattamento e la gestione efficace del diabete richiedono approcci globali che favoriscano la responsabilizzazione delle persone diabetiche e le rendano capaci di auto-gestire la loro malattia per quanto possibile. Il WP7 studia quindi l’importanza dell’empowerment delle persone con diabete per migliorare la cura e per prevenire le temibili e costose complicanze. Nel panorama europeo esistono buoni modelli sulla prevenzione e la gestione del diabete di tipo 2, che possono servire da esempio per gli altri Paesi e che possono essere applicati anche ad altre malattie croniche.

Ulteriori obiettivi del WP7 sono l’elaborazione e la valutazione di efficaci strategie di intervento per promuovere la cultura della salute tra le persone con diabete di tipo 2 e la creazione di una mappatura dei documenti politici nazionali in materia di diabete in Europa, quali Piani Nazionali Diabete (PND) e Linee guida, per l’identificazione delle linee basilari, utili per l’applicazione in diversi contesti socio-economici e culturali.

 

Fonti

– World Health Day 2016: Beat diabetes »
– Fact Sheets of Diabetes »
– 10 facts about diabetes »
– What are the risks of diabetes in children? »
– Global Strategy on Diet, Physical Activity and Health »
– Beat diabetes: Scale up prevention, strengthen care, and enhance surveillance »
– European Joint Action on Chronic Diseases and Promoting Healthy Ageing across the Life Cycle” (JA-CHRODIS) »
– JA-CHRODIS per la lotta alle malattie croniche »
– Chronic Diseases: Everyone’s Business »
– JA-CHRODIS – Work Package 7 – Diabetes: a case study on strengthening health care for people with chronic diseases »

 

Potrebbero interessarti