Allergie alimentari per due bambini in ogni classe

700mila bambini, quasi due per classe, soffrono di allergie alimentari, celiachia, diabete, con conseguenti problemi per le mense scolastiche. Il Centro di Specializzazione regionale per lo studio e la cura delle allergie e delle intolleranze alimentari del Veneto ha verificato che oltre il 30% delle reazioni allergiche avvengono nelle scuole materne ed elementari: tra i 270mila più piccoli, tra zero e cinque anni, 5mila sono a rischio di reazioni gravi, che possono diventare anche mortali. Secondo Elisabetta Tosi, presidente dell’Associazione italiana Celiachia, la maggior parte delle scuole pubbliche prevede pasti speciali per i bambini con problemi alimentari ma quelle private si dimostrano meno sensibili al problema per la complessità dell’organizzazione dei pasti e trovano una scusante nelle linee guida del Ministero della Salute che sono rivolte solo alle scuole pubbliche e non a quelle private.

 

 
Fonte: 5 settembre 2010, ilsole24ore.it

Potrebbero interessarti

  • 19 novembre 2016Cura Diabete: quali sono le prestazioni sanitarie più efficaci?L’Associazione Medici Diabetologi (AMD) ha misurato con un approccio scientifico le prestazioni diabetologiche che funzionano di più, ovvero quelle che garantiscono un miglior controllo dei rischi clinici da un lato e maggiore efficienza per il Servizio Sanitario Nazionale, dall’altro. Posted in Italia
  • 23 ottobre 2016Il diabete di tipo 1 in ItaliaSono 18mila, secondo i dati della Siedp, i bambini e gli adolescenti colpiti in Italia dal diabete tipo 1, la forma più grave della malattia che richiede la somministrazione dell’insulina, attraverso iniezioni da quattro a sei volte al giorno oppure l’impiego del microinfusore. Posted in Diabete di tipo 1
  • 8 dicembre 2016Podologo: l’esperto per la cura dei piediNelle competenze del podologo rientrano le asportazioni di tessuti cheratinici ipertrofici, la cura delle patologie delle unghie [onicocriptosi (unghia incarnica), onicogrifosi, onicomicosi], la riabilitazione del passo con tecniche appropriate e con l’utilizzo di presidi ortesici. Posted in Piede diabetico