Allergie alimentari per due bambini in ogni classe

700mila bambini, quasi due per classe, soffrono di allergie alimentari, celiachia, diabete, con conseguenti problemi per le mense scolastiche. Il Centro di Specializzazione regionale per lo studio e la cura delle allergie e delle intolleranze alimentari del Veneto ha verificato che oltre il 30% delle reazioni allergiche avvengono nelle scuole materne ed elementari: tra i 270mila più piccoli, tra zero e cinque anni, 5mila sono a rischio di reazioni gravi, che possono diventare anche mortali. Secondo Elisabetta Tosi, presidente dell’Associazione italiana Celiachia, la maggior parte delle scuole pubbliche prevede pasti speciali per i bambini con problemi alimentari ma quelle private si dimostrano meno sensibili al problema per la complessità dell’organizzazione dei pasti e trovano una scusante nelle linee guida del Ministero della Salute che sono rivolte solo alle scuole pubbliche e non a quelle private.

 

 
Fonte: 5 settembre 2010, ilsole24ore.it

Potrebbero interessarti

  • 8 febbraio 2017Malattie autoimmuni: tendono ad associarsi nello stesso soggettoLe malattie autoimmuni sono causate da errori del sistema immunitario, che inizia ad aggredire cellule dei tessuti sani invece di attaccare i nemici: virus, batteri, tossine etc che l’organismo può ospitare. Possono colpire un solo organo o organi diversi anche nella stessa persona e in genere la causa non è nota. Posted in Diabete di tipo 1
  • 3 febbraio 2017Microbiopassport® : che cos’è e quando può servireIl Microbiopassport® è un semplice test che ci consente di conoscere la composizione della nostra flora intestinale (oggi chiamata più propriamente ”microbiota”), un patrimonio unico per ciascuno di noi. Posted in Diagnosi
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie