Con trigliceridi alti sistema immunitario “KO”

Occhio ai trigliceridi, il diabete potrebbe essere dietro l’angolo. La relazione tra acidi grassi, alle stelle nei soggetti obesi, e diabete di tipo 2 emerge da uno studio pubblicato su Cell Metabolism dai ricercatori dell’Universita’ della California di San Diego, negli Usa.
La ricerca, condotta sui topi, ha dimostrato che il sistema immunitario viene ingannato dalla presenza di alcuni elementi presenti nelle membrane cellulare, provocando un’infiammazione che e’ strettamente legata anche all’aumento di peso. Proprio l’attivita’ di alcuni ”scudi” immunitari, i Tlr4 (Toll-like receptor 4), finirebbe col determinare lo scompenso che pone le basi per lo sviluppo dell’insulino-resistenza e del diabete di tipo 2.
”Il nostro studio – spiega Jerrold M. Olefsky, ricercatore dell’Universita’ della California -, i cui risultati sono da approfondire, potrebbe dare il via alla sperimentazione di nuovi farmaci in grado di combattere la resistenza all’insulina e il diabete di tipo 2”.

 

 
Fonte: 4 novembre 2009, asca.it

Potrebbero interessarti

  • 6 luglio 2017I.M.L. – Cooperativa Iniziativa Medica LombardaIML, iniziativa no profit, è in grado di offrire ai medici di famiglia tutti gli strumenti necessari per la gestione della cronicità che, da soli, non potrebbero avere. Si occupa della fornitura di strumenti informatici sempre più avanzati e di supporto al telemonitoraggio e alla telemedicina. Posted in Regioni
  • 10 luglio 2017Peptide C: che cos’è e che cosa misuraIl C-peptide viene considerato un indicatore di secrezione di insulina endogena da parte delle cellule beta del pancreas. I livelli di C-peptide si correlano sia al tipo di diabete che alla durata della malattia. Posted in Capire gli esami
  • 21 giugno 2017Lupus e sole: i consigli per gestire la malattia in estateIl lupus eritematoso sistemico (LES) è una malattia autoimmune, dall’origine ancora incerta, che colpisce soprattutto le donne. Circa il 30% delle persone con LES sviluppano nel tempo una seconda, terza o quarta malattia autoimmune, tra cui è possibile anche il diabete di tipo 1, per quanto raramente (0.6%-1.2%). Posted in Diabete e prurito