Diabete: attenzione agli “stregoni” sul web

A lanciare l’allarme è Antonio Cabras, il presidente della “Federazione Nazionale Diabete Giovanile”, il quale ha inviato una lettera aperta al Governo e alle Autorità sanitarie proprio perdenunciare la sempre più inquietante presenza su Internet di siti che fornirebbero informazioni prive di qualsiasi fondamento scientifico.
La denuncia è stata presentata dopo che si è scoperto, tra gli altri, un sito web che invita ad acquistare per 97,00 Euro un libro che “insegnerebbe” a normalizzare i livelli di glucosio nel sangue e a far regredire la causa del diabete semplicemente seguendo questo “programma”. Per promuovere questo programma, il sito in questione citerebbe alcuni scienziati e addirittura del Premi Nobel per la medicina per dare maggiore credibilità.
Nella lettera inviata al Governo, Cabras chiede esplicitamente che questo sito Internet sia chiuso perchéin questo modo s’illudono le famiglie e i giovani affetti da questa patologia che si possa trovare una soluzione definitiva semplicemente seguendo questo programma invitando a sospendere le cure tradizionali. Questo tipo approccio “alternativo”, ricorda Cabras, costò la vita ad un adolescente toscano affetto da diabete mellito di tipo 1 che aveva malauguratamente sospeso la terapia d’insulina.
Per avere informazioni affidabili, il Presidente della FNGD invita a visitare il sito ufficiale all’indirizzo:www.fdgdiabete.it e a diffidare delle proposte di trattamenti non medici che non siano scientificamente provati e riconosciuti.

 

 

Fonte7 luglio, lastampa.it

Potrebbero interessarti

  • 27 aprile 2017Il Diabete giovanile: se ne parlerà il 6 maggio a NovaraObiettivo dell’incontro del 6 maggio è quello di far conoscere, condividere esperienze e saperne di più sul ‘mondo del diabete giovanile’, un tema che interessa sempre più famiglie italiane e che è particolarmente critico sia per il periodo delicato di crescita dell’adolescenza sia per lo stile di vita troppo spesso non adeguato. Posted in Fabio Braga
  • 3 aprile 2017Diabete giovanile, tutela legale e prospettive terapeutiche6 maggio 2017 - c/o Teatro Faraggiana Novara. Interviene il Prof. Camillo Ricordi: "Dal trapianto del pancreas endocrino, alle strategie per bloccare l'autoimmunità e rigenerare cellule che producono insulina". Posted in EVENTI - 2017
  • 8 febbraio 2017Malattie autoimmuni: tendono ad associarsi nello stesso soggettoLe malattie autoimmuni sono causate da errori del sistema immunitario, che inizia ad aggredire cellule dei tessuti sani invece di attaccare i nemici: virus, batteri, tossine etc che l’organismo può ospitare. Possono colpire un solo organo o organi diversi anche nella stessa persona e in genere la causa non è nota. Posted in Diabete di tipo 1