Il controllo della glicemia sull’iPhone

I diabetici esperti di nuove tecnologie e dei più recenti smart phone potranno monitorare la propria glicemia grazie al primo sistema per il tenere sotto controllo la glicemia che può collegarsi con un’apposita applicazione all’iPhone e all’iPod touch della Apple.
Nel corso dell’European Association for the Study of Diabetes 2010 (Easd) che si è tenuto a Stoccolma, è stato presentato iBGStar, questo il nome del nuovo dispositivo progettato da Sanofi-Aventis che prevede di metterlo in commercio nel 2011. Grande come un telefonino, sul suo schermo, tattile e a colori, appaiono subito i risultati del test e grazie all’applicazione il paziente può analizzare, gestire e comunicare al medico i risultati; è possibile memorizzare fino a 300 test e scaricarne i dati sull’iPhone che ne può memorizzare in numero illimitato.  Il dispositivo consente una più semplice e rapida comunicazione fra paziente e medico perché attraverso la funzione ‘condivisione’ è possibile inviare con la posta elettronica i dati necessari.

 

 
Fonte: 21 settembre 2010, lastampa.it

Potrebbero interessarti

  • 10 agosto 2017La sfida del “diabete urbano”Nel 1950 un abitante del pianeta su 3, pari a 749 milioni di persone, viveva in città; oggi è 1 su 2, cioè 3,9 miliardi; entro il 2050 saranno 2 su 3, per 6,4 miliardi. Contemporaneamente cresce il numero di persone con diabete, passate dai 285 milioni del 2010 ai 415 milioni di oggi. Posted in Italia
  • 11 agosto 2017Incidenza di diabete e comorbiditàIl rischio di complicanze del diabete è direttamente correlato al buon controllo del diabete stesso. Numerosi studi hanno documentato che migliore è il compenso metabolico del glucosio nel sangue (glicemia) e minore è il rischio di complicanze future. Posted in Italia
  • 18 settembre 2017Da Cortina a Dobbiaco, in bici con il diabete di tipo 1Con il DT1 si può, anche pedalare insieme. Era questo l’obiettivo della pedalata per persone con diabete di tipo 1, non a scopo competitivo ma per far comprendere come i pazienti insulino-dipendenti possano condurre una vita normale e affrontare qualsiasi sfida, anche in ambito sportivo. Posted in NEWS - 2017