Il controllo della glicemia sull’iPhone

I diabetici esperti di nuove tecnologie e dei più recenti smart phone potranno monitorare la propria glicemia grazie al primo sistema per il tenere sotto controllo la glicemia che può collegarsi con un’apposita applicazione all’iPhone e all’iPod touch della Apple.
Nel corso dell’European Association for the Study of Diabetes 2010 (Easd) che si è tenuto a Stoccolma, è stato presentato iBGStar, questo il nome del nuovo dispositivo progettato da Sanofi-Aventis che prevede di metterlo in commercio nel 2011. Grande come un telefonino, sul suo schermo, tattile e a colori, appaiono subito i risultati del test e grazie all’applicazione il paziente può analizzare, gestire e comunicare al medico i risultati; è possibile memorizzare fino a 300 test e scaricarne i dati sull’iPhone che ne può memorizzare in numero illimitato.  Il dispositivo consente una più semplice e rapida comunicazione fra paziente e medico perché attraverso la funzione ‘condivisione’ è possibile inviare con la posta elettronica i dati necessari.

 

 
Fonte: 21 settembre 2010, lastampa.it

Potrebbero interessarti

  • 2 febbraio 2017Ho il diabete, non sono il diabeteQuanto conta il coinvolgimento attivo della persona con diabete nel suo percorso di cura? Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Serena Barello**, della Facoltà di Psicologia, Università Cattolica del Sacro Cuore durante un recente convegno organizzato dall’Associazione Diabetici della Provincia di Milano Onlus, presieduta dalla d.ssa Maria Luigia Mottes. Posted in Psicologia
  • 8 dicembre 2016Podologo: l’esperto per la cura dei piediNelle competenze del podologo rientrano le asportazioni di tessuti cheratinici ipertrofici, la cura delle patologie delle unghie [onicocriptosi (unghia incarnica), onicogrifosi, onicomicosi], la riabilitazione del passo con tecniche appropriate e con l’utilizzo di presidi ortesici. Posted in Piede diabetico
  • 17 febbraio 2017Disponibile anche in Italia nuova insulina basale long actingDa metà febbraio 2017, è arrivata anche in Italia, in Classe A, glargine [rDNA origin] soluzione iniettabile, 300 U/mL, un’insulina basale di nuova generazione, a più lunga durata, che nasce dall’evoluzione dell’ insulina glargine 100 U/mL, terapia insulinica di riferimento nel trattamento del diabete. Posted in NEWS - 2017