Il controllo della glicemia sull’iPhone

I diabetici esperti di nuove tecnologie e dei più recenti smart phone potranno monitorare la propria glicemia grazie al primo sistema per il tenere sotto controllo la glicemia che può collegarsi con un’apposita applicazione all’iPhone e all’iPod touch della Apple.
Nel corso dell’European Association for the Study of Diabetes 2010 (Easd) che si è tenuto a Stoccolma, è stato presentato iBGStar, questo il nome del nuovo dispositivo progettato da Sanofi-Aventis che prevede di metterlo in commercio nel 2011. Grande come un telefonino, sul suo schermo, tattile e a colori, appaiono subito i risultati del test e grazie all’applicazione il paziente può analizzare, gestire e comunicare al medico i risultati; è possibile memorizzare fino a 300 test e scaricarne i dati sull’iPhone che ne può memorizzare in numero illimitato.  Il dispositivo consente una più semplice e rapida comunicazione fra paziente e medico perché attraverso la funzione ‘condivisione’ è possibile inviare con la posta elettronica i dati necessari.

 

 
Fonte: 21 settembre 2010, lastampa.it

Potrebbero interessarti

  • 21 ottobre 2016Diabete nel Lazio: ora prescrivibile e rimborsabile tecnologia flash per il monitoraggio della glicemiaBuone notizie per i pazienti diabetici residenti nel Lazio. Il primo sistema di monitoraggio FLASH del glucosio al mondo, in grado di fornire un quadro completo del profilo glicemico senza la necessità di pungere il dito, ora può essere prescritto e rimborsato dal Sistema Sanitario Regionale. Posted in NEWS - 2016
  • 24 ottobre 2016Il diabete nei bambini “opprime” mamma e papàLa principale ansia per i genitori di un bambino con diabete? La riduzione del livello di zuccheri nel sangue e le crisi di ipoglicemia. È questo il vero incubo per 7 genitori su 10, secondo l’indagine internazionale DAWN Youth promossa da International Diabetes Federation (IDF) e International Society for Pediatric and Adolescent Diabetes (ISPAD). Posted in Diabete di tipo 1
  • 23 ottobre 2016Il diabete di tipo 1 in ItaliaSono 18mila, secondo i dati della Siedp, i bambini e gli adolescenti colpiti in Italia dal diabete tipo 1, la forma più grave della malattia che richiede la somministrazione dell’insulina, attraverso iniezioni da quattro a sei volte al giorno oppure l’impiego del microinfusore. Posted in Diabete di tipo 1