Influenza A: linee-guida diabetologi, pazienti si vaccinino

Vaccinarsi contro l’influenza A: è questa la raccomandazione dei diabetologi ai pazienti diabetici. L’influenza A, come quella stagionale, avvertono, può infatti aumentare la glicemia e peggiorare le condizioni dei malati. La Società Italiana di Diabetologia (Sid), l’Associazione Medici Diabetologi e la Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica hanno per questo messo a punto un documento congiunto, una sorta di linee-guida, che sarà presentato al congresso Panorama Diabete in programma a Riccione dall’11 al 14 ottobre. Il documento sottolinea che questa forma influenzale non sarà più grave rispetto a quelle del passato: ”I diabetici non hanno più facilità ad ammalarsi e le loro difese immunitarie nei confronti del virus sono sostanzialmente uguali a quelle di chi non ha il diabete. – spiega Paolo Cavallo Perin, presidente SID – In caso di malattia, però, i pazienti devono seguire alcune regole. Quando c’è uno stato febbrile, infatti, la glicemia tende a salire a causa delle tossine stesse dei virus e anche della risposta ormonale dell’organismo, e se la glicemia sale e il paziente è scompensato è più probabile che sopraggiungano infezioni, ad esempio polmoniti batteriche, a complicare il quadro e peggiorare la prognosi”. Il documento sottolinea perciò che i pazienti diabetici contagiati dal virus della nuova influenza devono controllare più spesso la glicemia e che la vaccinazione contro il virus A/H1N1 è consigliata a tutti i diabetici, come quella per l’influenza stagionale: è infatti ”sicura – affermano gli esperti – e non interferisce con l’azione dei farmaci ipoglicemizzanti né con l’insulina”. Intanto da domani, come già annunciato dal viceministro alla Salute Ferruccio Fazio, inizierà la spedizione alle Regioni delle dosi di vaccino antipandemico. La campagna vaccinale, come previsto, dovrebbe prendere il via dagli inizi di novembre e le vaccinazioni verranno effettuate, a seconda delle decisioni regionali, presso gli studi di medici di famiglie e pediatri o presso le Asl.

 

 

 

Fonte: 11 ottobre, unità.it

Potrebbero interessarti

  • 7 dicembre 2016Disponibile anche in Italia, la nuova insulina rapida Lispro U200, “2×1”Un’iniezione più ‘soft’ e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire, semplificando così la vita dei pazienti adulti con diabete mellito. Posted in Insulina
  • 16 gennaio 2017Farmaci. 1 Italiano su 3 non segue la prescrizione del medicoItaliani “anarchici” per quanto riguarda la terapia con farmaci. E questo comportamento ha risvolti negativi sull’aderenza terapeutica. A sottolinearlo è un'indagine dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) nella quale si evidenzia la necessità di una migliore comunicazione tra medico e paziente. Posted in Italia
  • 27 novembre 2016Io, il diabete e lo sportFornire a tutti gli interessati uno strumento pratico che contenga cenni di base di fisiologia dello sport, indicazioni su come gestire alimentazione, autocontrollo della glicemia e terapia individuale, nozioni per praticare lo sport in sicurezza, informazioni per richiedere un certificato di idoneità medico-sportiva. Posted in Testimonianze