Il viaggio di Claudio: finalmente il sogno si realizza

IL VIAGGIO DI CLAUDIO CON IL DIABETE DI TIPO 1. UN MODO PER CONOSCERSI E METTERSI ALLA PROVA

 

TESTIMONIANZE REALI: diabete tipo 1 LOGO-trip-therapy

Claudio-PelizzeniConosciamo Claudio Pelizzeni, bancario per caso, viaggiatore per passione che a un certo punto della sua vita ha mollato tutto per seguire il suo sogno: riuscire a fare il giro del mondo senza prendere neanche un aereo.
Con un compagno di viaggio: il diabete di tipo 1.

Un viaggio come terapia (www.triptherapy.net), dunque, per mostrare i possibili miglioramenti dovuti a una vita sana e in movimento. Durante il suo viaggio, Claudio affronterà problemi comuni come la gestione delle scorte di insulina e la loro conservazione; il monitoraggio della glicemia; la scarsa igiene in paesi sottosviluppati.

Cercherà di affrontare con successo diete completamente differenti e attività sportive come il trekking in alta montagna sull’Himalaya e le immersioni subacquee in Indonesia, Thailandia e Australia.
Un viaggio appassionante e terapeutico dentro e fuori se stesso. Ma lasciamo che sia Claudio a raccontarcelo in prima persona.

 

Segui Claudio anche su:

LOGO-trip-therapy you-tube facebook twitter google-plus instagram

Tutte le foto riportate sono scattate e gentilmente concesse da Claudio Pelizzeni durante il suo viaggio senza aerei.

Potrebbero interessarti

  • 30 novembre 2016L’AmazzoniaLa foresta amazzonica è sempre stato un luogo che sognavo di poter visitare almeno una volta nella vita. Durante la pianificazione del mio viaggio intorno al mondo senza aerei avevo piazzato la cosiddetta "bandierina", proprio lì, nel centro del Brasile. Dal punto di vista del diabete, tuttavia, sembrava poter creare non pochi problemi. Posted in Trip Therapy Blog Claudio Pelizzeni
  • 27 dicembre 2016L’ultimo saluto al BrasileDalla foresta amazzonica fino alle coste Nord del Brasile, era iniziato il vero e proprio viaggio all’interno di questo meraviglioso stato sudamericano. Ho navigato per cinque giorni il rio delle Amazzoni e non è stato semplice gestire il diabete di tipo 1, mio fedele compagno in questo viaggio. Posted in Trip Therapy Blog Claudio Pelizzeni
  • 25 novembre 2016L’Uruguay e l’arrivo in BrasileL'Uruguay è probabilmente lo stato meglio sviluppato del Sudamerica. La qualità del cibo è ottima, almeno a giudicare da quello che vedevo nei mercati e nei ristoranti, ma i costi mi hanno costretto a cucinare praticamente sempre da solo in ostello. Posted in Trip Therapy Blog Claudio Pelizzeni