Un nuovo approccio terapeutico contro il piede del diabetico

Orione-T è un progetto frutto della sinergia fra privato (Molteni Therapeutics) e pubblico (Regione Toscana), con la supervisione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi di Firenze; è stato elaborato per prevenire e curare una delle complicanze principali e più dannose del diabete: le infezioni al piede che spesso portano all’amputazione (nel mondo se ne registra una ogni 30 secondi). Nell’aula magna dell’AOU Careggi è stata presentata l’innovativa molecola che è in grado di ridurre le infezioni localizzate ed è basata sulla Terapia Fotodinamica che sfrutta le sostanze fotosensibili per la loro attività antimicrobica. Entro l’anno prossimo sarà conclusa la fase sperimentale della ricerca, condotta dalla Molteni Therapeutics, ed entro l’anno successivo potrebbe essere messo in commercio il farmaco destinato alla cura delle ulcere.

 

 

Fonte 4 luglio 2011, unita.it

Potrebbero interessarti

  • 24 marzo 2017Quando e perché si forma un’unghia incarnita?L’unghia incarnita o onicocriptosi, utilizzando un termine medico - dal greco onyx = unghia e kryptos = nascosta - , è un disturbo che colpisce le unghie dei piedi, con una maggiore prevalenza a carico dell’alluce, pur non escludendo le altre dita. Posted in Unghie e onicopatie
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie
  • 13 febbraio 2017Le malattie delle unghieLe malattie che interessano comunemente le unghie (o parti di esse) di mani e piedi possono avere molte cause: infezioni, microtraumi, traumi, psoriasi, dermatiti, eczema, deformità, utilizzo di scarpe incongrue, malattie congenite... Posted in Unghie e onicopatie