Daniela Cardillo a “Donne e Diabete”, Convegno ad Arezzo

Daniela Cardillo a “Donne e Diabete”, Convegno ad Arezzo

In occasione della Giornata Mondiale del Diabete 2017 (#WDD17), dedicata al diabete al femminile, il 14 novembre, all’Auditorium di Arezzo è stato organizzato dall’Associazione Diabetici Aretini ADA, un evento d’informazione dall’Ospedale San Donato di Arezzo. Per l’occasione, sono stati presentati alcuni progetti tra cui: Greendogs,  l’addestramento di cani per diabetici di tipo 1, attività che la d.ssa Daniela Cardillo ha avviato in Italia già da alcuni anni.

 

1 donna su 10 convive con il diabete

La Giornata Mondiale del diabete, che ricorre ogni 14 novembre, è quest’anno dedicata alle donne. “Una donna su dieci è infatti diabetica” – ha sottolineato Lucia Ricci, direttore della Diabetologia di Arezzo.  I dati ci dicono che sono 3,2 milioni gli italiani – di cui oltre 1 milione e mezzo le donne – colpiti dal diabete che assorbe il 10% dei costi a carico del Servizio Sanitario Nazionale, in gran parte dovuti alle complicanze legate alla malattia. Complicanze che, a detta di tutti gli Esperti sono più frequenti e più serie nel sesso femminile, soprattutto quelle cardiovascolari.

Donne e Diabete Convegno Arezzo

 

Il convegno di Arezzo “Donne & Diabete”

Clicca sull’immagine per aprire il programma.

Dopo i saluti delle Autorità, le numerose relatrici intervenute hanno evidenziato come i momenti cruciali nella vita ormonale delle donne, compresa la gravidanza (diabete gestazionale) e la menopausa, l’eccesso di peso e l’obesità [che in molti casi si associa al diabete di tipo 2 (diabesità)], la scarsa attività fisica e la vita sedentaria, l’assunzione di farmaci, la predisposizione genetica siano tutti fattori che contribuiscono all’aumento del diabete, in particolare di tipo 2, nel genere femminile.
Ma la donna svolge anche un ruolo fondamentale all’interno della famiglia, è la persona di riferimento, quella che si occupa della spesa e dell’educazione alla salute e della cura di tutti i componenti: figli, marito, genitori etc.
È importante quindi informare correttamente la donna su tutte le modalità di prevenzione e cura del diabete – per se stessa e per la famiglia – a cominciare da uno stile di vita sano e dall’attenzione alla qualità e cottura dei cibi, fattori che possono fare la differenza nella prevenzione del diabete di tipo 2 di tutta la famiglia.

 

Il progetto di Greendogs per l’addestramento dei cani per diabetici

LOGO greendogsInvitata al convegno di Arezzo, la d.ssa Daniela Cardillo, responsabile di Greendogs ha presentato la sua attività di addestramento di cani a supporto delle persone con diabete di tipo 1, un progetto che negli ultimi due anni si è espanso e le ha regalato grandi soddisfazioni. “Sono ormai molti gli studi scientifici che hanno documentato la capacità del cane – grazie al suo fiuto finissimo e a un adeguato addestramento – di avvertire la persona con diabete di tipo 1 di un imminente calo di zuccheri nel sangue (ipoglicemia). Secondo gli Studiosi, il cane è in grado di percepire un particolare odore o combinazione di odori che il fiato o la saliva della persona ha nel momento in cui sta andando in ipoglicemia già prima che compaiano altri sintomi come tremori, fatica e disorientamento, ai quali può seguire perdita di coscienza fino al coma diabetico.

Se opportunamente allenato, il cane può quindi compiere un’azione a cui è stato addestrato che sia riconoscibile dalla persona diabetica, come appoggiarsi sulle ginocchia, grattare con la zampa, abbaiare se l’episodio avviene durante il sonno, in modo che la persona con diabete o il care-giver possa rendersi conto rapidamente di una variazione nei livelli di glicemia e fare i necessari controlli, con gli strumenti prescritti dal medico. Il cane non sostituisce mai gli strumenti tecnologici (glucometri, sensori) ma può sicuramente rappresentare una risorsa in più, che fornisce una maggiore tranquillità e con una carica empatica ed affettiva calda e inesauribile.”

 

Per maggiori informazioni, scrivere a d.ssa Daniela Cardillo: info@greendogs.it

Leggi gli altri articoli qui → www.diabete.com/persone-progetti-testimonianze/greendogs/ 

 

 

 

Daniela Cardillo

© 2017 – tutti i diritti riservati 2017 – Daniela Cardillo

Potrebbero interessarti

  • 7 marzo 2019Il team diabete del Policlinico Gemelli, Roma – Prof. Andrea GiaccariHa un approccio decisamente innovativo il team di medici specialisti del Policlinico A. Gemelli di Roma dedicato alla cura del diabete, con attività coperta dal SSN e percorsi personalizzati di cura, anche in regime privato. Siamo andati ad approfondire direttamente con il Prof. Andrea Giaccari, diabetologo e responsabile del “Centro per le malattie endocrine e metaboliche” a cui fa […] Posted in Prevenzione e Terapia
  • 8 aprile 2019Nefropatia diabetica: lavoro di squadra a protezione del reneAlla chiusura del convegno ‘Panorama Diabete’ (Riccione, 8-13 marzo 2019) e alla vigilia della “Giornata Mondiale del Rene” (World Kidney Day, 14 marzo 2019), diabetologi e nefrologi hanno annunciato una nuova alleanza per prevenire la malattia renale che ha già portato a due passi concreti: il primo, la creazione di un gruppo di lavoro intersocietario. Il secondo, l’organizzazione di […] Posted in Nefropatia e vie urinarie
  • 8 aprile 2019Accesso ai presidi sanitari per la persona con diabete in ItaliaL’ indagine condotta dalla Società Italiana di Diabetologia (SID), presentata a Panorama Diabete 2019 (Riccione, 8-13 marzo 2019), ha evidenziato una significativa differenza territoriale nella rimborsabilità, nelle modalità di accesso e di distribuzione e nel costo dei dispositivi per il controllo del diabete (reflettometri, strisce reattive, pungidito, aghi da  penna di insulina). Posted in Assistenza e diabete