I frutti della salute. Virtù e proprietà degli agrumi freschi e trasformati di Sicilia

Siracusa, 28 maggio 2015, Camera di Commercio, ore 17

 

Workshop aperto a tutti

Arance rosse, limoni e pompelmi proteggono il cuore grazie al loro contenuto di naringenina, un flavonoide dalla potente azione antiossidante che aiuta a contrastare numerose patologie del nostro organismo. L’arancia rossa in particolare è efficace sia nella prevenzione del diabete che nel controllo del peso. E recenti studi, ancora in corso, dimostrerebbero che il succo del limone, aiuta a contrastare la formazione di calcoli renali grazie al ricco contenuto di citrati.


I frutti della salute. Virtù e proprietà degli agrumi freschi e trasformati di Sicilia

 

Non solo bombe vitaminiche

La natura in Sicilia è generosa di frutti come gli agrumi che, consumati freschi o in forma di spremute e succhi, confermano ogni giorno gli innumerevoli benefìci dei loro principi attivi e ci proteggono da diabete, obesità, cancro. Le arance rosse sono un simbolo della Sicilia e sono state particolarmente studiate per il ricco contenuto di componenti attivi preziosi come antocianine, acidi idrossicinnaminici, flavonoidi, acido ascorbico (vitamina C) e molti altri.  Tutti gli agrumi contengono una grande quantità di sostanze benefiche molto attive (in particolare nella buccia) e di polifenoli che, tra le altre proprietà, vantano una spiccata azione antinfiammatoria e anti-tumorale. Gli agrumi aumentano l’assorbimento e l’efficacia di altre sostanze vegetali: attivano e rafforzano il sistema immunitario.  Un piccolo trucco per sfruttare queste proprietà? Per esempio aggiungere un cucchiaino di succo di limone nell’insalata; in questo modo semplice di aumenta l’assorbimento di vitamine, minerali e sostanze vegetali secondarie e l’olio viene protetto dall’ossidazione.

 

Il Workshop: un’occasione di dialogo e informazione aperto a tutti

Queste e altre interessanti notizie  saranno al centro del workshop “I frutti della salute. Virtù e proprietà degli agrumi freschi e trasformati di Sicilia” (Siracusa, Camera di Commercio, giovedì 28 maggio, ore 17) che metterà a confronto diversi punti di vista: primari ospedalieri, docenti universitari e ricercatori dell’Università di Pisa e di Catania e dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri” di Bergamo.
Il convegno, aperto al grande pubblico e rivolto in particolare a medici di base, pediatri, specialisti (cardiologi, nefrologi, diabetologi, nutrizionisti) consentirà ai dottori agronomi e forestali di acquisire crediti di aggiornamento professionale.

L’evento è organizzato dal Distretto Agrumi di Sicilia in collaborazione con il Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) nell’ambito delle iniziative correlate a Expo 2015 per valorizzare la migliore produzione agrumicola siciliana Dop, Igp e bio sia nella versione fresca (ovvero il frutto intero) che trasformata in succhi, spremute e oli essenziali per i laboratori fitoterapici e farmaceutici.

 

I partecipanti al convegno

I numerosi partecipanti verranno introdotti dal presidente del Distretto Agrumi di Sicilia,  d.ssa Federica Argentati. Interverranno al convegno di Siracusa:
Maria Rosa Caruso (Azienda Ospedaliera Giovanni XXIII di Bergamo): il limone nella prevenzione della calcolosi renale;
Vincenzo Calderone (Dipartimento di Farmacia, Università di Pisa): le proprietà della naringenina come cardioprotettore;
Fabio Galvano (Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologie, Università di Catania): i benefici dell’arancia rossa nella prevenzione del diabete e dell’obesità;
Salvatore Torrisi, amministratore unico AAT (Agroindustry Advanced Technologies) azienda che realizza macchinari per la spremitura “espresso” di arance, sempre più spesso affiancati nelle scuole, nelle università e negli ospedali ai tradizionali dispenser di bibite gassate per consentire ai consumatori una scelta salutare: quella di un buon succo di frutta, assolutamente naturale e soprattutto fresco.
Dopo i saluti di Roberto Cappellani, segretario della Camera di commercio aretusea, il seminario sarà moderato da Fabio Moschella, presidente del Consorzio di tutela del Limone di Siracusa Igp e figura di riferimento del comparto agrumicolo nel territorio aretuseo.

 

Il patrimonio di sole e natura di Sicilia in due video

Durante il workshop verranno proiettati due video:
–  “Un giorno nell’isola del sole” è il video istituzionale del Distretto Agrumi di Sicilia, organismo che riunisce quattro consorzi di tutela (Arancia Rossa di Sicilia Igp, Arancia di Ribera Dop, Limone di Siracusa Igp e Limone Interdonato di Messina Igp), altri in via di accreditamento (Mandarino di Ciaculli e Limone dell’Etna) e oltre un centinaio fra aziende, cooperative, istituzioni e associazioni datoriali e di categoria della filiera agrumicola siciliana;
–  “Le virtù salutistiche del limone nella prevenzione dei calcoli renali” è il video prodotto dal Consorzio Limone di Siracusa.

 

 

 

Potrebbero interessarti

  • 20 giugno 2018Le vacanze in montagna per chi ha problemi di pressioneLe vacanze di avvicinano e chi ama la montagna non vede l’ora di partire per cimentarsi in passeggiate, escursioni, gite in bicicletta e per godere di panorami mozzafiato tra le vette più alte. Ma è una vacanza adatta a tutti, anche a chi, per esempio è iperteso, con diabete od obesità? Sì, se si mette in pratica il buonsenso e proprio su questo hanno puntato gli Esperti dell’ALT- […] Posted in Movimento
  • 14 aprile 2018Prevenzione Diabete tipo 2: il nuovo account Twitter @AemmediDispensa “pillole” di prevenzione il nuovo account twitter dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD), cofirmataria insieme ad altre società scientifiche della Campagna lanciata dal Ministero della Salute per prevenire il diabete di tipo 2 (DT2); grazie a una dieta sana ed esercizio costante, i soggetti più a rischio possono ridurre del 50% la propria probabilità di diventare diabetici. Posted in NEWS - 2018
  • 23 maggio 2018Disponibile in Italia una nuova formulazione a base di calcifediolo per il trattamento della carenza di vitamina DCon la consulenza della Prof.ssa Maria Luisa Brandi. Dal 16 Maggio 2018 è accessibile in Italia una nuova formulazione farmacologica, a somministrazione mensile, a base di calcifediolo per trattare lo stato di carenza di vitamina D, oltre che i pazienti affetti da osteoporosi, sindrome da malassorbimento, osteodistrofia renale o con problematiche ossee indotte dal trattamento con […] Posted in Diabete e osteoporosi