L’isola che c’è. La commedia dell’insulina (1921-2021) - Diabete.com

L’isola che c’è. La commedia dell’insulina (1921-2021)

In occasione del Centenario della scoperta dell’insulina, Renato Giordano presenta “L’isola che c’è”, la commedia dell’insulina, spettacolo teatrale che racconta la storia della sua scoperta attraverso i suoi protagonisti: Banting, Best, Macleod, Collip, Clowes ed Eli Lilly, la prima azienda a produrla sul mercato, August e Marie Krogh, Paulescu, Zuezler, Elisabeth Hughes e tutti gli altri in qualche modo coinvolti in quella bellissima e unica scoperta scientifica che è stata la scoperta e la commercializzazione dell’insulina. Una scoperta rivoluzionaria che da dato una svolta decisiva alla più devastante pandemia tra le malattie croniche dell’ultimo secolo.

 

Attori e diabetologi nel cast

Lo spettacolo prevede la partecipazione di circa 30 attori con un cast misto di diabetologi, attori professionisti e musicisti.

 

Save the date: 2 repliche, approfittane!

23 settembre 2021, ore 20.30
24 settembre 2021, ore 18.30

Lo spettacolo si svolgerà presso il:

Teatro Tordinova, via degli Acquasparta, 16, Roma
Segreteria scientifica e Provider ECM CDG Eventi

INFORMAZIONI
Tel:  06/52831118
Email: info@cdgeventi.it

 

In occasione del Centenario della scoperta dell’Insulina, Renato Giordano ha pubblicato anche il libro da cui è tratto lo spettacolo: “Prossima fermata L’ISOLA CHE C’È”, un appassionante romanzo sulla storia – molto controversa – della scoperta dell’insulina, “dedicato a tutte le persone con Diabete che ho seguito in quarant’anni di impegno come Diabetologo”.

 

Renato Giordano è una figura particolarmente eclettica nel panorama della diabetologia nazionale e internazionale. Svolge da più di quarant’anni due lavori, entrambi con passione, talento e grande empatia: il medico e l’artista.

Renato Giordano è medico specialista in endocrinologia e lavora presso la UOC di Diabetologia e Dietologia della ASL di Roma1, all’Ospedale Santo Spirito di Roma, Ospedale storico di Roma e dei Papi, e per questo si è trovato a interessarsi e a scrivere vari libri sulla medicina nel Seicento. Ha rivestito la carica di Presidente Regionale di AMD (Associazione Medici Diabetologi).

Esperto in comunicazione, Renato Giordano ha inventato e validato nel mondo (dal 2009) un metodo di comunicazione pratica in medicina basata sulle tecniche teatrali che ha chiamato TBM (Theatrical Based Medicine).

 

Renato Giordano è anche regista, attore, autore, musicista. Ha all’attivo circa 120 regie teatrali in tutto il mondo, ha scritto 36 testi teatrali tutti rappresentati e pluripremiati. È direttore del Teatro Tordinona di Roma, e ha lavorato alla direzione artistica e/o alla regia al Teatro Stabile di Roma (Argentina), al Festival del Teatro Italiano, al Dramma Antico di Siracusa (ciclo tragedie), al Teatro Greco Romano di Taormina, allo Stabile di Palermo (Biondo) e in molti altri.

È Segretario nazionale dello SNAD (Sindacato Nazionale Autori Drammatici) e radio-televisivi dal 1994. Ha lavorato per Rai 1 in diversi ruoli. Ha pubblicato vari romanzi. Ha scritto centinaia di canzoni ed ha vinto un premio della critica al Festival di Sanremo.

È più facile dire ciò che non ha fatto, non credete ?!

 

Per approfondire:
www.renatogiordano.it
www.renatogiordano.com
www.theatricalbasedmedicine.com

Voce “Renato Giordano” su https://it.wikipedia.org/wiki/Renato_Giordano
in particolare per tutti i suoi incarichi e collaborazioni artistiche e teatrali.

 

SCARICA LA LOCANDINA DELLO SPETTACOLO »

 

 

Potrebbero interessarti