Articoli

Sai dove si produce l’insulina?
,

Sai dove si produce l’insulina?

Il pancreas è una ghiandola che si trova nella parte superiore dell’addome, davanti alla colonna vertebrale e dietro lo stomaco, tra il duodeno sulla destra e la milza sulla sinistra. Il pancreas è costituito in gran parte (~ 98%) da tessuto esocrino (che produce il succo pancreatico, ricco di enzimi digestivi) e per circa il 2% da tessuto endocrino che produce alcuni ormoni che vengono rilasciati direttamente nel flusso sanguigno. Il più importante di questi ormoni è l’insulina, ormone chiave nel controllo del metabolismo del glucosio (zucchero semplice).

Continua a leggere

Cellule alfa possono 'cambiare identità' e produrre insulina

Cellule alfa possono 'cambiare identità' e produrre insulina

A cura di Antonio Cabras, Presidente Federazione Nazionale Diabete Giovanile. Le cellule alfa del pancreas possono, in caso di necessità, cambiare identità e funzioni. E, soprattutto, possono mantenere queste nuove caratteristiche nel tempo. E' quanto suggerisce uno studio pubblicato su Nature Cell Biology, che lascia intravedere nuovi scenari di terapia per il diabete, in cui l'organismo potrebbe in futuro curarsi 'da solo'.

Continua a leggere

Diabete tipo 1: emergenza scuola. Firmato protocollo d’intesa per l’assistenza sociosanitaria

Diabete tipo 1: emergenza scuola. Firmato protocollo d’intesa per l’assistenza sociosanitaria

Il nuovo documento d’intesa – firmato dalla Federazione Diabete Giovanile (FDG) e dalla FNOPI - propone un primo quadro nazionale di interventi diretti al pieno riconoscimento del diritto all'assistenza sanitaria, grazie a personale infermieristico in ambito scolastico per i minori con diabete tipo 1.

Continua a leggere

La regola del 15

La regola del 15

La“regola del 15” rappresenta un sistema di trattamento/correzione dell’ipoglicemia di grado lieve-moderato (ovvero in cui l’individuo è cosciente e in grado di assumere alimenti per bocca) che compare a partire da valori di glicemia inferiori a 70 mg/dl. L’ipoglicemia lieve-moderata può determinare sintomi come: sudorazione fredda e/o con mal di testa, tremore alle mani e alle gambe, formicolio alla lingua o alle labbra, senso di stanchezza e debolezza, capogiro, senso di stordimento e confusione...

Continua a leggere

Peptide C: che cos’è e che cosa misura

Peptide C: che cos’è e che cosa misura

Il C-peptide viene considerato un indicatore di secrezione di insulina endogena da parte delle cellule beta del pancreas. I livelli di C-peptide si correlano sia al tipo di diabete che alla durata della malattia.

Continua a leggere

,

Focus sul Diabete LADA

Fa il punto sul diabete LADA (acronimo dall’inglese: Latent Autoimmune Diabetes in Adults) la d.ssa Roberta Celleno, Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio, Diabetologia, presso USL 01 Umbria, Città di Castello che si occupa in modo particolare di questa forma di diabete.

Continua a leggere

Partiti: da Cesena alla Bosnia ed Erzegovina

Partiti! Siamo Chiara e Riccardo, in viaggio verso Singapore su due biciclette. Io, Chiara, ho il diabete di tipo 1  da ormai 15 anni. Sono abituata alle partenze, alle scorte di insulina e di presidi per affrontare periodi fuori, ma preparare un viaggio di un anno su due ruote è una sfida del tutto nuova.

Continua a leggere

La metformina a lento rilascio finalmente rimborsabile

La metformina a lento rilascio finalmente rimborsabile

Dal 23 giugno 2016, la nuova formulazione del farmaco base della cura del diabete di tipo 2 viene finalmente promossa in Classe A e quindi sarà rimborsata dal Servizio Sanitario Nazionale. Una decisione molto attesa, sia dai medici che dai pazienti con DT2, considerando i significativi vantaggi.

Continua a leggere

Il nuovo glucometro che non valuta solo la glicemia. Un piccolo laboratorio in formato tascabile

Un nuovo glucometro che oltre a consentire l’autocontrollo basilare delle variazioni glicemiche verifica anche altri tre parametri importanti per il controllo del diabete nel corso del tempo: ematocrito, emoglobina e chetoni.

Continua a leggere

,

Chetoacidosi diabetica: che cos’è e perché si manifesta

La chetoacidosi si manifesta quando il corpo non riesce a utilizzare lo zucchero (glucosio) come riserva di energia perché non c’è l’ormone insulina (carenza assoluta) o non ce n’e abbastanza in circolo (carenza parziale).

Continua a leggere

Il diabete LADA. Sembra diabete tipo 2 ma è la forma adulta del diabete tipo 1

Tra il 6-10% dei diabetici inizialmente definiti come diabetici tipo 2 è in realtà affetto da una forma di diabete autoimmune a lenta evoluzione verso l’insulino-dipendenza, definito diabete LADA (acronimo dall’inglese: Latent Autoimmune Diabetes in Adults).

Continua a leggere

Il trattamento dell'ipoglicemia

Il trattamento dell’ipoglicemia lieve-moderata (il diabetico è in grado di gestire l’episodio in modo autonomo) prevede l’ingestione di cibi contenenti glucosio o carboidrati.

Continua a leggere

Il disturbo di percezione

La percezione che i livelli di glucosio nel sangue si stiano abbassando rappresenta un importante “campanello d’allarme”. Prima riesci ad avvertire un valore ipoglicemico, maggiore e più precoce sarà la possibilità di controllarlo riportando i valori nella norma.

Continua a leggere

Segni e sintomi di ipoglicemia

Quando sopraggiunge una crisi ipoglicemica, il cervello manda dei segnali di avvertimento, un "campanello di allarme che è a corto di zuccheri” che si manifesta sotto forma di: nausea, sensazione di fame, visione doppia.

Continua a leggere

Come posso essere d’aiuto in caso di una crisi ipoglicemica?

Innanzitutto è bene parlarne insieme prima che sopraggiunga un’eventuale crisi, sia con la persona diabetica, sia con il medico, in modo da sapere già che cosa fare e da essere preparati ad evitarla.

Continua a leggere

Consigli per evitare una crisi ipoglicemica

Alcuni consigli o piccole regole da rispettare per minimizzare il rischio di una grave crisi ipoglicemica e delle sue conseguenze, permettendoti di ottenere un miglioramento del tuo equilibrio metabolico.

Continua a leggere

Giasà: contenitore termico di materiali anche per diabetici

Giasà, un innovativo contenitore termico per trasportare penne per medicinali iniettabili come insulina, glucagone, adrenalina e altri. Consente alle persone diabetiche di viaggiare e spostarsi con maggiore tranquillità.

Continua a leggere

,

Utilizzare l'Insulina in viaggio

È sempre bene portare con sé una quantità di insulina che superi almeno di una settimana la durata del viaggio e del soggiorno in modo da avere a disposizione con sicurezza dosi…

Continua a leggere

,

10 + 7 cose che non devono mai mancare nel tuo bagaglio a mano

Quando si ha il diabete prima di partire è quanto mai importante calcolare le scorte necessarie e raddoppiarle o considerare la quantità utile per una settimana in più. Meglio evitare imprevisti quando si è lontano da casa.

Continua a leggere

,

Insulina e glucagone: due ormoni votati al glucosio

Il glucagone viene rilasciato dalle cellule alfa del pancreas. L'insulina viene rilasciata dalle cellule beta del pancreas.

Continua a leggere

La regolazione della glicemia

Il nostro organismo ha un bisogno costante di glucosio, la “benzina” utile per mantenere tutte le sue funzioni. In particolare, il glucosio rappresenta la fonte energetica di elezione per il sistema nervoso centrale (quindi per il nostro cervello, che non è in grado di immagazzinarlo) e per la zona midollare del rene.

Continua a leggere

Sintesi e ruolo dell'insulina

L’ormone insulina viene prodotto da cellule specializzate (cellule beta o β) che si trovano in particolari aree (Isole di Langherans) del pancreas. Il pancreas è una voluminosa ghiandola che svolge una duplice funzione: produrre enzimi digestivi ed ormoni.

Continua a leggere

Contro il diabete di tipo 2 il glucagone si affianca all’insulina

Il glucagone è un ormone secreto dal pancreas coinvolto nei meccanismi di regolazione della glicemia, insieme all’insulina di cui è antagonista; ha il compito di controllare che i livelli di glucosio nel sangue si mantengano nei limiti: se scendono, viene rilasciato glucosio nel sangue.

Continua a leggere

Suggerimenti per avvicinarsi a un’attività sportiva agonistica

Lo sport anche quello agonistico è una grande fonte di stimoli per convivere al meglio con il diabete. Di seguito qualche piccolo suggerimento per chi vuole avvicinarsi all’attività sportiva in modo consapevole, pur sapendo che le regole da seguire si imparano...

Continua a leggere

Le cellule staminali per combattere il il diabete

Una ricerca in corso, condotta dal dottor Ravi Krishnan (del Queen Elizabeth Hospital, Australia), i cui risultati parziali sono pubblicati dal sito web "Medical News", proverebbe che le cellule staminali possono venire in aiuto nella lotta al diabete.

Continua a leggere

Il glucosio e il suo metabolismo

È il più semplice degli zuccheri (carboidrati e glucidi). Il nostro organismo lo ricava, attraverso la digestione, a partire da carboidrati complessi come quelli presenti nella pasta, nelle patate, nel riso, nel pane.

Continua a leggere