Trombosi Covid: il decalogo di AIFA - Diabete.com

Vaccini antiCovid e rischio trombosi: il decalogo di AIFA

AIFA, l’Agenzia Italiana del Farmaco, ha pubblicato le conclusioni del Gruppo di Lavoro Emostasi e Trombosi costituito da esperti in patologie della coagulazione per approfondire il rischio di rarissime trombosi in sedi atipiche associato ai vaccini a vettore virale Astra Zeneca e J&J.

 

A seguito della segnalazione, in soggetti sottoposti a vaccinazione anti-SARS-CoV-2 con i vaccini a vettore virale Vaxzevria (ChAdOx1 nCov-19 della ditta AstraZeneca)Janssen (Ad.26.COV2.S della ditta Johnson & Johnson), di eventi trombotici in sedi atipiche, associati a piastrinopenia e con decorsi clinici di particolare gravità, l’AIFA ha nominato un Gruppo di esperti in patologie della coagulazione (Gruppo di Lavoro Emostasi e Trombosi) a supporto della Commissione Tecnico Scientifica (CTS).

Il mandato del Gruppo di Lavoro era quello di:

  • approfondire la plausibilità biologica degli eventi;
  • identificare le eventuali strategie di minimizzazione del rischio;
  • indicare le modalità più corrette per la gestione clinica di questi eventi rarissimi.

 

Il documento conclusivo dell’AIFA

Il decalogo – strutturato in dieci domande e risposte –  sintetizza le conclusioni del gruppo di esperti ed è finalizzato a fornire ai medici non specialisti e al personale sanitario le informazioni attualmente disponibili per identificare precocemente e gestire nel modo più appropriato questo evento avverso rarissimo.

 

DOCUMENTI CORRELATI

 

DECALOGO CONCLUSIVO DI AIFA

Documento di approfondimento del Gruppo di lavoro Emostasi e Trombosi di esperti in patologie della coagulazione sulle complicanze tromboemboliche post-vaccinazione anti-COVID-19 con i vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson »

 

 

 

 

Potrebbero interessarti