Algoritmo AIFA per la gestione del diabete mellito di tipo 2

Un chiaro esempio della possibilità di collaborare tra Autorità regolatoria e Società Scientifiche per perseguire l’obiettivo comune dell’appropriatezza delle cure. È quanto dichiarato dal  prof. Antonio Ceriello, Presidente AMD sull’algoritmo terapeutico per il diabete mellito di tipo 2 realizzato da AIFA in collaborazione con la AMD-Associazione Medici Diabetologi e la SID-Società Italiana di Diabetologia.

L’obiettivo del nuovo algoritmo terapeutico per il diabete di tipo 2 proposta da AIFA è utile e vantaggioso non solo per il Sistema Sanitario, ma anche per i medici e la popolazione, perché permette un miglior utilizzo delle risorse. Di fronte al progressivo invecchiamento della popolazione e all’aumento del carico delle patologie croniche, infatti, non è più pensabile dare tutto a tutti. D’altro canto, non è neanche ipotizzabile limitare – per meri fini economici – l’impiego delle innovazioni terapeutiche.
“Oggi, per curare il diabete, disponiamo di 10 classi di farmaci; sappiamo che quanto prima affrontiamo con le cure farmacologiche la malattia, tanto migliori saranno i risultati nel medio e lungo termine;” ha affermato il prof. Ceriello “abbiamo imparato a non pensare solo alla glicemia delle persona, ma alla persona con diabete nel suo complesso, al suo stile di vita, alle sue eventuali fragilità: la terapia deve essere personalizzata e individualizzata.”

Già da diversi anni l’Associazione Medici Diabetologi (AMD) ha sviluppato e reso disponibile un algoritmo o meglio una serie di algoritmi per la personalizzazione della terapia del diabete di tipo 2, largamente diffusi e impiegati nel nostro Paese e che hanno riscontrato interesse anche da parte di organizzazioni internazionali.
L’AMD, che rappresenta i medici che operano all’interno degli oltre 600 centri di diabetologia del Servizio Sanitario Nazionale, saluta con grande piacere questo nuovo importante passo.

 

Fonti:
– Dichiarazione del prof. Antonio Ceriello, Presidente AMD »
– COMUNICATO STAMPA – ALGORITMO AIFA TESTIMONIA COLLABORAZIONE TRA AUTORITÀ  REGOLATORIA E SOCIETÀ SCIENTIFICHE. Dichiarazione prof. Antonio Ceriello, Presidente AMD
Ufficio Stampa HealthCom Consulting Srl

Potrebbero interessarti

  • 7 dicembre 2016Disponibile anche in Italia, la nuova insulina rapida Lispro U200, “2×1”Un’iniezione più ‘soft’ e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire, semplificando così la vita dei pazienti adulti con diabete mellito. Posted in Insulina
  • 16 gennaio 2017Farmaci. 1 Italiano su 3 non segue la prescrizione del medicoItaliani “anarchici” per quanto riguarda la terapia con farmaci. E questo comportamento ha risvolti negativi sull’aderenza terapeutica. A sottolinearlo è un'indagine dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) nella quale si evidenzia la necessità di una migliore comunicazione tra medico e paziente. Posted in Italia
  • 12 gennaio 2017Piemonte: la nuova Rete Territoriale Endocrino-DiabetologicaIl dottor Alessandro Ozzello, Presidente della Sezione AMD Piemonte-Valle D’Aosta e direttore del Servizio di Diabetologia Ospedale Pinerolo Asl Torino 3, commenta le trasformazioni del modello esistente, in seguito all'approvazione della Delibera della Giunta Regionale, n. 27-4072 del 17.10.2016 e illustra i cambiamenti positivi per la presa in carico di persone con diabete mellito. Posted in Regioni