Che cosa fare in caso di verruca del piede

VERRUCA PEDIS

  • Le verruche non necessitano di trattamento, se non sono dolorose o diffuse, poiché in genere si risolvono nel giro di due anni, trascorsi i quali il paziente avrà sviluppato l’immunità.
  • Svariate sono le opzioni terapeutiche (crioterapia con azoto liquido, applicazioni locali di acido salicilico, asportazione chirurgica, riduzione del carico) che andranno sempre concordate con il podologo o personale dell’equipe di cura.
  • Prima della crioterapia o dell’intervento chirurgico, l’equipe controllerà sempre la situazione vascolare individuale per verificare la fattibilità dell’intervento.
  • La conseguente rottura tissutale viene in genere trattata alla stregua di un’ulcera superficiale, con riduzione del carico.

Potrebbero interessarti

  • 13 febbraio 2017Le malattie delle unghieLe malattie che interessano comunemente le unghie (o parti di esse) di mani e piedi possono avere molte cause: infezioni, microtraumi, traumi, psoriasi, dermatiti, eczema, deformità, utilizzo di scarpe incongrue, malattie congenite... Posted in Unghie e onicopatie
  • 24 marzo 2017Quando e perché si forma un’unghia incarnita?L’unghia incarnita o onicocriptosi, utilizzando un termine medico - dal greco onyx = unghia e kryptos = nascosta - , è un disturbo che colpisce le unghie dei piedi, con una maggiore prevalenza a carico dell’alluce, pur non escludendo le altre dita. Posted in Unghie e onicopatie
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie