Che cosa fare in caso di verruca del piede

VERRUCA PEDIS

  • Le verruche non necessitano di trattamento, se non sono dolorose o diffuse, poiché in genere si risolvono nel giro di due anni, trascorsi i quali il paziente avrà sviluppato l’immunità.
  • Svariate sono le opzioni terapeutiche (crioterapia con azoto liquido, applicazioni locali di acido salicilico, asportazione chirurgica, riduzione del carico) che andranno sempre concordate con il podologo o personale dell’equipe di cura.
  • Prima della crioterapia o dell’intervento chirurgico, l’equipe controllerà sempre la situazione vascolare individuale per verificare la fattibilità dell’intervento.
  • La conseguente rottura tissutale viene in genere trattata alla stregua di un’ulcera superficiale, con riduzione del carico.

Potrebbero interessarti

  • 19 ottobre 2017Pazienti cronici in Lombardia: le farmacie fra i principali attori della nuova presa in carico“Le farmacie sono pronte a rivestire fino in fondo il ruolo di primo presidio del sistema sanitario regionale sul territorio, al fianco dei pazienti cronici e fragili e in collaborazione con i nuovi Gestori, istituiti dalla Delibera di Regione Lombardia che riordina l’intera materia della presa in carico delle cronicità”. Posted in NEWS - 2017
  • 19 settembre 2017DT2, Studio DEVOTE: meno ipoglicemie gravi, più basso rischio di mortalitàI nuovi risultati dello studio DEVOTE, primo studio sugli esiti cardiovascolari che confronta le due insuline basali degludec e glargine, in pazienti con diabete di tipo 2, sono stati presentati al recente 53° Congresso dell’#EASD2017 (European Association for the Study of Diabetes) di Lisbona e pubblicati in contemporanea sulla prestigiosa rivista scientifica Diabetologia. Posted in Metformina e ipoglicemizzanti orali
  • 11 agosto 2017Incidenza di diabete e comorbiditàIl rischio di complicanze del diabete è direttamente correlato al buon controllo del diabete stesso. Numerosi studi hanno documentato che migliore è il compenso metabolico del glucosio nel sangue (glicemia) e minore è il rischio di complicanze future. Posted in Italia