Che cosa fare in caso di verruca del piede

VERRUCA PEDIS

  • Le verruche non necessitano di trattamento, se non sono dolorose o diffuse, poiché in genere si risolvono nel giro di due anni, trascorsi i quali il paziente avrà sviluppato l’immunità.
  • Svariate sono le opzioni terapeutiche (crioterapia con azoto liquido, applicazioni locali di acido salicilico, asportazione chirurgica, riduzione del carico) che andranno sempre concordate con il podologo o personale dell’equipe di cura.
  • Prima della crioterapia o dell’intervento chirurgico, l’equipe controllerà sempre la situazione vascolare individuale per verificare la fattibilità dell’intervento.
  • La conseguente rottura tissutale viene in genere trattata alla stregua di un’ulcera superficiale, con riduzione del carico.

Potrebbero interessarti

  • 5 dicembre 2016Com’è fatto il nostro occhio?La superficie del bulbo oculare è formata da tre strati: il più esterno, molto resistente, la sclera, che costituisce la parte bianca dell’occhio e contribuisce a determinarne la forma. Posted in Complicanze oculari - Retinopatia
  • 12 gennaio 2017Piemonte: la nuova Rete Territoriale Endocrino-DiabetologicaIl dottor Alessandro Ozzello, Presidente della Sezione AMD Piemonte-Valle D’Aosta e direttore del Servizio di Diabetologia Ospedale Pinerolo Asl Torino 3, commenta le trasformazioni del modello esistente, in seguito all'approvazione della Delibera della Giunta Regionale, n. 27-4072 del 17.10.2016 e illustra i cambiamenti positivi per la presa in carico di persone con diabete mellito. Posted in Regioni
  • 8 dicembre 2016Podologo: l’esperto per la cura dei piediNelle competenze del podologo rientrano le asportazioni di tessuti cheratinici ipertrofici, la cura delle patologie delle unghie [onicocriptosi (unghia incarnica), onicogrifosi, onicomicosi], la riabilitazione del passo con tecniche appropriate e con l’utilizzo di presidi ortesici. Posted in Piede diabetico