Come scegliere le calze più adeguate

curaPiedi

Indossare calze di buona qualità

  • Che mantengano un calore costante, evitando – però – il surriscaldamento
  • Dovrebbero essere di filato naturale (cotone, filo di Scozia, lino) e non sintetico che non lasciano respirare la pelle
  • Esistono anche calze con fibra d’argento che hanno una buona azione antimicrobica. Gli ioni rilasciati dalle fibre dell’argento si legano sulla cellula dei batteri e dei funghi e interferiscono con la loro crescita, contrastando la formazione del cattivo odore
  • Evitare calze troppo pesanti o spesse che si adeguano con minor facilità al piede e possono irritare la cute
  • Indossarle sempre pulite e asciutte. E’ bene cambiarle ogni giorno,in qualsiasi stagione.
Evitare calze che stringano

  • Elastici troppo stretti possono ridurre la circolazione del sangue.
Stare attenti alle cuciture

  • Potrebbero premere ed irritare, causando vesciche
  • Se sono molto sporgenti, può essere opportuno indossare le calze al contrario
Indossare le calze anche a letto

  • Se senti freddo ai piedi durante la notte, indossa un paio di calzini leggeri, di filato naturale, di filato naturale
  • Non usare MAI scaldaletto,  boule dell’acqua calda o simili

Potrebbero interessarti

  • 24 marzo 2017Quando e perché si forma un’unghia incarnita?L’unghia incarnita o onicocriptosi, utilizzando un termine medico - dal greco onyx = unghia e kryptos = nascosta - , è un disturbo che colpisce le unghie dei piedi, con una maggiore prevalenza a carico dell’alluce, pur non escludendo le altre dita. Posted in Unghie e onicopatie
  • 20 marzo 2017Attenti a una dieta gluten free, quando non necessario!Mangiare senza glutine sta diventando di moda anche tra chi non ne ha bisogno. Questo comportamento potrebbe risultare non salutare nel lungo periodo, in particolare per chi è a rischio o soffre già di diabete di tipo 2. Posted in A tavola con il diabete
  • 6 marzo 2017Diario indiano – In bicicletta col diabete di tipo 1L'arrivo a Jaipur, India, ci sconvolge immediatamente i sensi: l'udito è stordito dalla vita chiassosa della città e dai clacson perennemente in funzione nelle mani di guidatori spericolati; l'olfatto è deliziato dai profumi intensi del cibo di strada e poi mortificato dal tanfo di urina che proviene dagli orinatoi piazzati sulle pareti di vie pubbliche; il gusto è disorientato dalle […] Posted in For a piece of cake