Diabete gravidico aumenta il rischio di allergie

Il diabete gestazionale aumenta nei nati a termine il rischio di dermatite atopica e di sensibilizzazione precoce agli allergeni indipendentemente dall’indice di massa corporea della madre prima della gravidanza. È quanto emerge da un’indagine svolta presso due centri americani, a Chicago e Boston, su 1262 bambini della Boston Birth Cohort, una coorte multietnica ed eterogenea sotto il profilo socioeconomico reclutata a partire dal 1998 con l’obiettivo di studiare i determinanti di parti con esito sfavorevole. L’analisi finale è stata condotta su 680 di tali soggetti, seguiti dalla nascita per 3,2 ± 2,3 anni, dei quali 488 nati a termine e i restanti 192 pretermine. Il 4,9% delle madri è risultata affetta da diabete gestazionale. La presenza di tale patologia ha condizionato, nei nati a termine, una probabilità di 7,2 e 5,7 volte superiore rispettivamente di dermatite atopica e sensibilizzazione allergica (principalmente ad alimenti). Nei nati pretermine questa associazione non è stata invece osservata.

 

 

 
Fonte: J Allergy Clin Immunol, 2009, in press

Potrebbero interessarti

  • 14 novembre 2016La medicina di genereLa Medicina di genere è finalizzata a garantire l’appropriatezza della terapia a ogni persona, uomo o donna che sia, rafforzando il concetto della centralità del singolo paziente che il medico si trova davanti e alle sue specifiche esigenze di salute. Posted in Diabete al femminile
  • 18 ottobre 2016Cerano, Giornata del Diabete, 16 ottobre 2016Domenica 16 ottobre si è svolta a Cerano, in provincia di Novara, la Giornata del Diabete che quest’anno ha visto una particolare folta affluenza in piazza Crespi, dove la Croce Rossa ha organizzato una postazione per verificare gratuitamente il livello di glicemia e ricevere informazioni inerenti tale patologia. Posted in Fabio Braga
  • 11 novembre 2016Girovita: diamogli un taglioManiglie di Venere, fisico a mela o… odiosa pancetta? Chiamateli come volete ma non esagerate. Troppi chili, soprattutto se concentrati nella parte centrale del corpo aumentano il rischio di diabete, ipertensione e malattie del cuore. Posted in Indici e calcoli, Area interattiva