Identificati i fattori di rischio per disfunzione diastolica in pazienti diabetici

L’inattività fisica e il livello di glucosio nel sangue possono predire il rischio di disfunzione diastolica asintomatica, una patologia che interessa con maggior frequenza i pazienti appartenenti a minoranze etniche che sono stati di recente diagnosticati diabetici di tipo 2.
I ricercatori del Rush University Medical Center di Chicago hanno arruolato 126 pazienti con età media pari a 45 anni a cui era stato di recente diagnosticato il diabete di tipo 2 per stabilire la prevalenza della disfunzione diastolica e dei suoi fattori predittivi.
Il campione era composto per il 31% da Afro-Americani, per il 46% da Ispanici e per il 23% da persone appartenenti ad altri gruppi etnici. Il 60% dei partecipanti era obeso, il 50% dichiarava di non fare alcuna attività fisica mentre tutti soffrivano di sindrome metabolica (con tre o più sintomi relativi a questa patologia, tra cui ipertensione, iperglicemia, obesità addominale, trigliceridi alti e basso livello di lipoproteina ad alta densità). I ricercatori hanno riscontrato la presenza della disfunzione diastolica nel 51% dei soggetti osservati, associando inoltre l’inattività fisica a una precoce insorgenza della patologia e un alto livello di glucosio a un’insorgenza tardiva.

 

 
Fonte: 3 marzo 2010, Diabetes Research and Clinical Practice; Advance online publication

Potrebbero interessarti

  • 25 settembre 2017Diabete tipo 1: la ricerca scientifica di Novara passa dal DRI di MiamiFirmato un importante accordo di collaborazione tra la Diabetologia dell’ Ospedale Maggiore della Carità di Novara e il Diabetes Research Institute (DRI), centro di eccellenza di Miami diretto dal professor Camillo Ricordi, che ha costruito e realizzato la tecnica e le strutture per il trapianto di insule pancreatiche nell'adulto con diabete. Posted in Fabio Braga
  • 23 ottobre 2017#GMD17/#WDD17 – La giornata mondiale del diabete 2017La giornata mondiale del diabete – il 14 novembre 2017 - quest’anno è dedicata alle donne. In realtà la campagna di sensibilizzazione “IL NOSTRO DIRITTO AD UN FUTURO PIÚ SANO. AGISCI OGGI PER CAMBIARE DOMANI” durerà dal 6 al 18 novembre 2017. Posted in EVENTI - 2017
  • 11 ottobre 2017Carenza di vitamina D: sorvegliata speciale per osteoporosi, artrosi e sarcopeniaDal 5 al 7 ottobre 2017, si è tenuto a Napoli il VI Congresso di ASON, l’Associazione rappresentativa di specialisti ortopedici, fisiatri e reumatologi operanti sul territorio. Quest’anno, focus sulla mancanza ormai epidemica di vitamina D che, oltre alle patologie osteoarticolari, si associa sempre più spesso anche a diabete di tipo 2, sclerosi multipla e demenza senile. Posted in Diabete e osteoporosi