Il test orale di tolleranza al glucosio

Quando viene eseguito
  • Se l’esame della glicemia a digiuno ha mostrato livelli ai limiti della norma (alterata glicemia a digiuno), oppure se si hanno fattori di rischio (es. familiarità, obesità, ipertensione arteriosa, etc.), è molto utile fare il test da carico di glucosio.
Che cosa valuta
  • Permette di accertare la presenza di diabete o una condizione di pre-diabete, detta di ridotta tolleranza agli zuccheri.
Come si esegue
  • Dopo avere digiunato la sera precedente, prima dell’esame viene fatta bere una bevanda contenente una quantità prestabilita di glucosio (di solito 75 g).
  • Il sangue viene esaminato a digiuno e dopo due ore, per verificare la risposta dell’organismo ad un carico elevato di zucchero
I valori di riferimento
dopo 2 ore da prova da carico
  • NORMALITÀ  →  Glicemia  < 140 mg/dL
  • INTOLLERANZA AL GLUCOSIO  →  Glicemia  = 140-199  mg/dL
  • DIABETE  →  Glicemia  ≥  200  mg/dL

Potrebbero interessarti

  • 22 aprile 2017Che cosa succede quando il colesterolo in circolo è troppo altoIl rischio è che si inneschi il processo dell’aterosclerosi, che progredisce in modo silente fino alla completa ostruzione dei vasi o alla formazione di trombi che ostruiscono il flusso del sangue e che aumentano notevolmente il rischio di malattie cardiovascolari, danni renali e ictus cerebrale. Posted in Grassi
  • 19 marzo 2017Diabete e osteoporosi: quale correlazione?Un maggior rischio di fratture da osteoporosi è stato riscontrato sia in pazienti con diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2 (DT2). Il meccanismo responsabile è particolarmente complesso e non ancora del tutto chiarito. Posted in Diabete e osteoporosi
  • 24 marzo 2017Quando e perché si forma un’unghia incarnita?L’unghia incarnita o onicocriptosi, utilizzando un termine medico - dal greco onyx = unghia e kryptos = nascosta - , è un disturbo che colpisce le unghie dei piedi, con una maggiore prevalenza a carico dell’alluce, pur non escludendo le altre dita. Posted in Unghie e onicopatie