Maggiori rischi di fratture per i pazienti anziani con diabete di tipo 2

I pazienti anziani con diabete di tipo 2 hanno più probabilità di subire fratture rispetto ai coetanei senza diabete, pur avendo pari o migliore densità minerale ossea: questa la conclusione di una ricerca condotta dall’Università della California. I ricercatori americani hanno esaminato i dati di tre studi di tipo osservazionale sull’incidenza delle fratture fra pazienti anziani, analizzando così i dati 18.000 pazienti anziani. Dei pazienti presi in esame avevano il diabete di tipo 2 circa 800 donne e 1.200 uomini; di queste persone, nel corso dei 12 anni del follow up, 84 donne e 32 uomini hanno subito fratture dell’anca e 262 donne e 133 uomini hanno subito fratture non spinali. Gli studiosi hanno cercato di spiegare perché i pazienti con diabete di tipo 2, pur avendo una densità minerale ossea migliore di quella dei pazienti senza diabete, fossero maggiormente a rischio di fratture ma le conclusioni non sono state unanimi: alcuni studiosi ritengono che la responsabilità vada ricercata nel tipo di terapia farmacologia, altri nella scarsa efficacia che le terapie con calcio, vitamina D e bifosfonati hanno sui pazienti con diabete di tipo 2. Le ricerca è stata pubblicata sulla rivista Journal of the American Medical Association.

 
Fonte Journal of the American Medical Association

Potrebbero interessarti

  • 19 marzo 2017Diabete e osteoporosi: quale correlazione?Un maggior rischio di fratture da osteoporosi è stato riscontrato sia in pazienti con diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2 (DT2). Il meccanismo responsabile è particolarmente complesso e non ancora del tutto chiarito. Posted in Diabete e osteoporosi
  • 19 gennaio 2017AOU Careggi (FI): nuovi ambulatori di Diabetologia, Nutrizione Clinica e ObesiologiaAnno nuovo, Ambulatori Nuovi. Inaugurati il 19 gennaio 2017 all’AOU Careggi di Firenze, consentiranno di assistere oltre 60 pazienti al giorno, dal lunedì al venerdì, ma è in programma l’imminente apertura anche il sabato. Posted in NEWS - 2017
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie