Nei malati di Alzheimer il diabete può rallentare la perdita di memoria

I risultati di uno studio pubblicato di recente sulla rivista Neurology indicano che la presenza di diabete potrebbe essere associata a un di deterioramento cognitivo più lento.
In un gruppo di persone affette dal morbo di Alzheimer è stato infatti osservato che i soggetti con diabete mellito mostravano un ritmo di perdita di memoria inferiore rispetto a coloro che non erano diabetici.
Questo studio prospettico ha coinvolto un gruppo di 608 individui, colpiti dal morbo di Alzheimer a livello lieve o moderato, per un periodo di 4 anni. Due volte all’anno i pazienti venivano sottoposti a prove cognitive di memoria.
All’inizio dello studio il 10.4% dei soggetti aveva il diabete. I pazienti con e senza diabete mostravano risultati simili nel test Mini-Mental State Examination. Ciò nonostante, durante il periodo di monitoraggio, i pazienti diabetici avevano fatto registrare un declino cognitivo più lento rispetto a quello di individui non diabetici.
La diminuzione cognitiva più lenta nelle persone affette sia da morbo di Alzheimer che da diabete mellito potrebbe essere collegata all’utilizzo dei farmaci cardiovascolari, che i pazienti diabetici utilizzano con frequenza.
 

 
Fonte: 19 novembre 2009, Neurology; 73: 1359-1366

Potrebbero interessarti

  • 2 novembre 2016Il Metodo WAL nella prevenzione del diabeteIntervista alla dott.ssa Annamaria Crespi, psicologa, ideatrice e promotrice del metodo WAL e autrice del libro: “Il metodo WAL (Walk And Learn) Previeni, impara, cammina”, Morlacchi Ed, 2014. Posted in Prevenzione e Terapia
  • 2 novembre 2016Il metodo WALIl Metodo WAL è un metodo di allenamento insieme fisico e mentale che regala agilità, salute e gioventù sia al corpo che al cervello. Posted in Guide generali
  • 9 novembre 2016Uno sguardo al diabete nel mondoL'inarrestabile incremento numerico dei casi di diabete mellito in tutto il mondo e il dato saliente che emerge da un'analisi geografica delle aree a maggior sviluppo epidemiologico è che il diabete cresce maggiormente in Asia, Oceania ed Africa rispetto all'Europa e al Nord-America. Posted in Mondo, Europa