Diabetici: la telemedicina aiuta a migliorare il controllo glicemico

Una revisione dei dati raccolti tra il 1998 e il 2008 dalla letteratura scientifica sulla telemedicina ha permesso a Julia Polisena e colleghi, della Canadian Agency for Drugs and Technologies in Health di Ottawa, di giungere alla conclusione che questa tecnica relativamente recente di servizio sanitario a domicilio è molto utile per i malati di diabete, poiché ha fatto riscontrare un miglioramento del controllo glicemico e un minor numero di ricoveri ospedalieri.
I risultati, pubblicati sul Journal of Diabetes, Obesity and Metabolism, hanno mostrato che rispetto ai trattamenti tradizionali, i diabetici assistiti tramite la telemedicina avevano livelli di emoglobina glicata (hbA1c) inferiori, e il numero di ricoveri ospedalieri risultava più basso per coloro che venivano seguiti da personale specializzato a distanza.
In generale, concludono i ricercatori, la telemedicina ha avuto un impatto positivo sull’utilizzo di numerosi servizi sanitari e sul controllo della glicemia, tuttavia questi risultati devono essere interpretati con cautela poiché sono necessari studi più precisi a livello metodologico per ottenere conferme circa la reale efficacia degli interventi di telemedicina.

 

 

FonteDiabetes Obesity and Metabolism 2009; Advance online publication

Potrebbero interessarti

  • 27 agosto 2018Il conteggio dei carboidrati (CHO) in 5 passiIl conteggio dei carboidrati (CHO counting) nasce per pianificare il pasto del paziente diabetico e determinare la dose d'insulina necessaria. Consiste nel calcolare la quantità totale di carboidrati assunti in un pasto e determinare l'esatta dose di insulina da somministrare. Numerosi studi scientifici dimostrano l'efficacia di questo metodo nel raggiungimento degli obiettivi […] Posted in Carboidrati (zuccheri)
  • 1 agosto 2018Diabetici più protetti con una dieta vegetariana e la dieta MediterraneaDiabete di tipo 2: ci sono nuove evidenze che chi ne soffre può ottenere vantaggi sulla gestione della malattia e soprattutto sulla riduzione del rischio cardiovascolare alimentandosi con una dieta vegetariana. Considerato che il 60-70 % dei soggetti con diabete di tipo 2 muoiono per malattie cardiache, individuare una corretta alimentazione capace di abbassare il rischio […] Posted in A tavola con il diabete
  • 14 luglio 2018Gli aghi da penna non sono tutti ugualiLa scelta dell’ago giusto per l’iniezione dell’insulina ha grande importanza non solo per la corretta somministrazione dell’insulina ma anche per la sicurezza del paziente e dell’operatore sanitario. Troppe volte le scelte degli aghi per penna sono basate unicamente sul prezzo più basso non tenendo nella giusta considerazione una serie di caratteristiche che hanno un impatto sulla […] Posted in Insulina