È vero che chi soffre di diabete di tipo 1 ha l’alito che “odora di frutta”?

Una complicanza temibile del diabete di tipo 1 è la chetoacidosi che si manifesta in condizioni di carenza o assenza di insulina  in cui l’organismo non può utilizzare il glucosio come fonte energetica. In questa situazione, vengono utilizzati fonti energetiche alternative con produzione di corpi chetonici che si accumulano nel sangue determinando acidosi metabolica.

L’acetone è un corpo chetonico estremamente volatile che viene eliminato attraverso i polmoni determinando alito acetonemico all’odore di frutta.

Potrebbero interessarti

  • 9 giugno 2018Diabete tipo 1: emergenza chetoacidosi. È allarme!Stupisce come in Italia ancora manchi una cultura adeguata che permetta una diagnosi precoce del diabete di tipo 1. Nonostante appelli e campagne educazionali, si fatica ancora a riconoscere immediatamente i segnali premonitori del diabete di tipo 1, peraltro semplici da notare: tanta sete e tanta pipì. Basterebbe di prassi un controllo della glicemia. “È indispensabile creare una […] Posted in Diabete di tipo 1
  • 23 maggio 2018Disponibile in Italia una nuova formulazione a base di calcifediolo per il trattamento della carenza di vitamina DCon la consulenza della Prof.ssa Maria Luisa Brandi. Dal 16 Maggio 2018 è accessibile in Italia una nuova formulazione farmacologica, a somministrazione mensile, a base di calcifediolo per trattare lo stato di carenza di vitamina D, oltre che i pazienti affetti da osteoporosi, sindrome da malassorbimento, osteodistrofia renale o con problematiche ossee indotte dal trattamento con […] Posted in Diabete e osteoporosi
  • 3 aprile 2018Piede diabetico: a rischio tutte le forme di diabete?Entrambe le forme di diabete, sia diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2, quindi possono andare incontro ad ulcerazioni tipiche del piede diabetico, anche se con una genesi del danno diversa. Per questo l’esame dei piedi deve essere attento e scrupoloso in entrambe le forme di diabete. Posted in Piede diabetico