L’impatto del diabete in Italia

L’impatto del diabete in Italia

Numeri e fatti sul diabete ricavati da varie fonti: ISTAT 2015, Associazione Ricerca e Diabete, SID, Italian Diabetes & Obesity Barometer Report 2017

 

  • 3,27 milioni di persone dichiarano di avere il diabete, ovvero 1 persona su 18 (5,4%) e 1 persona su 6 se consideriamo gli anziani di 65 anni e oltre
  • 1 milione sono le persone che non sanno di avere il diabete
  • 4 milioni sono le persone ad alto rischio di sviluppare il diabete
  • Su 10 persone con diabete, il 40% ha più di 75 anni
  • 000 le persone con diabete che hanno avuto un infarto (il diabete è la prima causa di malattie cardiovascolari; il 15% delle persone con diabete soffre di coronaropatia)
  • 000 le persone con diabete che hanno avuto un ictus
  • Il 38% delle persone con diabete ha insufficienza renale (micro-macro albuminuria e/o ridotto tasso di filtrazione glomerulare) che può portare alla dialisi
  • Il 22% delle persone con diabete soffre di retinopatia
  • Il 3% delle persone con diabete ha problemi agli arti inferiori e ai piedi (piede diabetico)
  • 50% del totale delle persone con diagnosi di diabete non raggiungono un buon controllo glicemico
  • 8% è il budget sanitario totale dedicato al diabete
  • 800 euro è il costo medio annuo di una persona con diabete, il doppio rispetto a una persona senza diabete
  • 496 decessi per diabete all’anno (causa diretta o come comorbidità)
  • 9 persone ogni ora muoiono per cause collegate al diabete
  • Ogni 2 minuti una persona riceve la diagnosi di diabete
  • Ogni 7 minuti una persona con diabete ha un attacco cardiaco
  • Ogni 10 minuti una persona con diabete ha un ictus
  • Ogni 10 minuti una persona con diabete sviluppa un problema serio alla vista
  • Ogni 52 minuti una persona subisce un’amputazione a causa del diabete
  • Ogni 4 ore una persona con diabete entra in dialisi
  • 30,3 è il tasso standardizzato x 100 mila abitanti di mortalità per il diabete
  • 5-10 anni è la riduzione dell’aspettativa di vita nella persona diabetica non in buon controllo glicemico
  • 60-80% delle morti per malattie cardiovascolari sono associate al diabete
  • 1 persona con diabete su 6 riferisce un episodio di ipoglicemia grave
  • 29% delle persone con diabete riferisce di stare male o molto male a causa del diabete
  • Obesità e vita sedentaria sono i principali fattori di rischio per il diabete tipo 2
  • Tra i 45 e i 64 anni, la percentuale di persone con obesità tra i soggetti maschi con diabete è del 29% verso il 13% di non diabetici. Per le donne, le differenze sono ancora maggiori: 33% per quelle con diabete vs 9.5% senza diabete.

 

L’entità di questi dati ci deve fare riflettere perché la cruda realtà dei numeri nasconde la sofferenza quotidiana delle persone che ne soffrono e dei loro familiari e amici.

Queste cifre indicano l’urgenza di affrontare il problema crescente in tutta la sua complessità e non solo come causa di elevati costi socio-sanitari, peraltro legati soprattutto alle ospedalizzazioni; i farmaci per il trattamento del diabete incidono per meno del 7%, i presidi per il 4%.

 

 

Potrebbero interessarti

  • 29 aprile 201811th Italian Diabetes & Obesity Barometer ReportPresentato a Roma il 17 aprile 2018, il Rapporto Annuale della Fondazione IBDO fotografa la situazione italiana, con un focus particolare sulle singole regioni, di diabete tipo 2 e obesità (diabesità), due patologie in crescita che molto spesso si associano nella stessa persona, aumentando notevolmente i rischi di ulteriori comorbidità, riduzione della qualità e dell’aspettativa di […] Posted in Italia
  • 27 marzo 2018Il piede diabetico: perché è importante giocare d’anticipoIl diabete, soprattutto se mal controllato, può danneggiare i nervi e i vasi del piede, con conseguente riduzione della sensibilità e aumento del rischio di lesioni e ulcere che portano al piede diabetico, una delle possibili complicanze del diabete. Posted in Piede diabetico
  • 3 aprile 2018Piede diabetico: a rischio tutte le forme di diabete?Entrambe le forme di diabete, sia diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2, quindi possono andare incontro ad ulcerazioni tipiche del piede diabetico, anche se con una genesi del danno diversa. Per questo l’esame dei piedi deve essere attento e scrupoloso in entrambe le forme di diabete. Posted in Piede diabetico