INVECCHIARE BENE

INVECCHIARE BENE - Silvio Garattini - Diabete.com

Autore: Prof. Silvio Garattini
Editore: LSWR, Aprile 2021

 

Una guida pratica e di alto valore scientifico, curata dal Prof. Silvio Garattini, presenta in modo chiaro e comprensibile i diversi fattori che influiscono sulla qualità di vita che si avrà durante la vecchiaia, per permettere al lettore di adottare da subito comportamenti corretti e prevenire problemi e patologie croniche facilmente evitabili.

Per ogni fattore, sono descritte in dettaglio le connessioni con l’invecchiamento, illustrando i meccanismi che ne determinano un impatto positivo o negativo. Tra i vari aspetti considerati vi sono l’alimentazione, l’attività fisica intellettuale, la socialità, il consumo di alcolici tabacco, la tranquillità economica. È affrontato anche il tema controverso dei cosiddetti farmaci anti-aging.

 

L’Italia non è un Paese per giovani

I dati ci dicono che la popolazione italiana continua a invecchiare. L’aspettativa di vita si è alzata notevolmente nell’ultima decade: 81 anni per l’uomo, 85 per la donna. Numeri che ci garantiscono all’Italia un’ottima posizione in classifica per durata della vita, in particolare:

  1. la percentuale dei soggetti anziani è alta rispetto al totale della popolazione e non solo perché è aumentata la durata di vita. Anno dopo anno, le nascite diminuiscono.
  2. non sempre si invecchia in modo “sano”: il prof. Garattini sottolinea che in termini di benessere e qualità della vita, scendiamo in modo considerevole nella graduatoria.

 

Il segreto per invecchiare bene è la prevenzione. Uno stile di vita sano è il miglior investimento per la nostra vecchiaia.

 

Prevenzione: importante per Invecchiare Bene

La prevenzione dei fattori che favoriscono l’invecchiamento è una grande arma che abbiamo per garantirci un futuro di salute ma oggi, più che alla prevenzione, si punta a curare le malattie una volta che si sono manifestate, piuttosto che investire su strategie che le prevengano.

Più del 50 percento delle malattie croniche è evitabile, come pure almeno il 70 percento dei tumori” scrive Silvio Garattini nella prefazione del nuovo libro da lui curato in collaborazione con Ugo Lucca, “Invecchiare beneLa guida pratica per vivere a lungo, felici e in salute” (Edizioni Lswr).

Questi risultati – continua il prof. Garattini – possono essere ottenuti seguendo dei buoni stili di vita. Tutti abbiamo un’idea di cosa siano, ma poi li trascuriamo”.

Nel suo ultimo volume: “Invecchiare bene”, il presidente e fondatore dell’Istituto di ricerca Mario Negri spiega, insieme al suo team di esperti, con un linguaggio divulgativo e scorrevole, su quali aspetti concentrarsi ogni giorno e fare prevenzione, così da invecchiare in salute.

 

Che cosa s’intende per uno Stile di vita sano?

Il volume inizia subito con un approfondimento sull’importanza dell’attività fisica: con quale frequenza e intensità praticarla, quali sono i suoi effetti fisiologici sull’età, i rischi e i disturbi legati a una mancanza di attività motoria (sedentarietà).

Invecchiare bene significa anche curare l’alimentazione e il prof. Garattini fa un’analisi della nostra dieta mediterranea. Particolare attenzione è dedicata alla varietà  giornaliera degli alimenti e alle porzioni moderate per evitare sovrappeso e obesità – che stanno progressivamente aumentano soprattutto nei bambini – ma anche malattie croniche come il diabete, l’ipertensione arteriosa, l’insufficienza respiratoria e renale.

Anche mantenere attivo il cervello, coltivare le proprie relazioni sociali e non trascurare la qualità del sonno hanno ripercussioni dirette sulle nostre capacità cognitive. Nel libro vengono dati consigli e indicazioni per evitare ognuno di questi aspetti.

 

Lo status socioeconomico condiziona il buon invecchiamento

Il vero punto su cui intervenire – sottolinea il prof. Garattini – per fare della prevenzione una regola, è la cultura del Paese”.

La scarsa formazione scolastica e la povertà non aiutano ad avere corretti stili di vita – continua il prof. Garattini – La loro realizzazione non è solo un problema medico ma rappresenta un obiettivo che deve coinvolgere tutta la società e, in primis, la scuola, che deve operare con le famiglie per diffondere questo tipo di cultura. Ogni cittadino, proclamando il diritto alla salute, non deve dimenticare il dovere di mantenerla nell’interesse personale e della collettività”.

 

 

L’AUTORE: PROF. SILVIO GARATTINI
Il prof. Silvio Garattini è fondatore nel 1963 e direttore dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS fino a giugno 2018. L’Istituto Mario Negri è un ente morale senza scopo di lucro che opera nel campo della ricerca biomedica al servizio della salute pubblica. Indipendente rispetto a interessi commerciali, partiti politici, credo religiosi, l’Istituto Mario Negri rappresenta un’eccellenza mondiale nel campo della ricerca farmacologica.
Autore di molte centinaia di lavori scientifici pubblicati in riviste nazionali ed internazionali e di numerosi volumi nel campo della farmacologia, il prof. Garattini fa parte del Gruppo 2003 {gruppo dei ricercatori italiani altamente citati nella letteratura scientifica internazionale} ed è fondatore dell’European Organization for Research on Treatment of Cancer.
Il prof. Silvio Garattini ha ricoperto numerose cariche a livello nazionale e internazionale e ricevuto moltissimi premi e onorificenze. È una figura nota al pubblico italiano: il medico-scienziato che da anni risponde alle domande e ai dubbi dei cittadini su salute, cure, farmaci.
Per maggiori informazioni, sei invitato a guardare il sito dell’Istituto → https://www.marionegri.it/silvio-garattini-bio

 

 

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EDITORE
https://www.edizionilswr.it/libri/invecchiare-bene

 

 

 

Potrebbero interessarti