Riduzione dei costi delle cure per il diabete grazie alla chirurgia

Una rilevante diminuzione dei costi delle cure dei diabetici si verifica dopo che questi sono stati operati per ridurre la capacità dello stomaco al fine di diminuire il peso. Il risparmio è stato valutato in oltre 8.000 dollari all’anno: il costo annuale della malattia è stimato infatti mediamente intorno ai 10.000 dollari mentre dopo l’intervento scende a 1.800; per esempio, tre quarti dei pazienti con diabete di tipo 2 hanno potuto sospendere l’assunzione di insulina a sei mesi dall’intervento. La ricerca è stata realizzata dalla Johns Hopkins University School of Medicine.

 

 

 

Fonte: 17 agosto 2010, agi.it

Potrebbero interessarti

  • 5 aprile 2018Diabete: un percorso lungo da affrontare che necessita assistenzaL’educazione terapeutica secondo il suo fondatore JP Assal è “l’arte di seguire il paziente cronico nel percorso che va dallo choc della diagnosi all’accettazione della terapia.” È un processo continuo, che deve essere adattato al corso della malattia, al paziente, e al suo modo di vivere; è parte dell’assistenza a lungo termine. Posted in Educazione terapeutica e diabete
  • 19 maggio 2018Terapia diabete tipo 2: le novità degli Standard di Cura, Revisione 2018Il nuovo algoritmo per il trattamento del diabete tipo 2, proposto negli Standard di cura 2018, vede ancora ben salda in pole position la metformina, farmaco di prima scelta nel trattamento del diabete di tipo 2 in tutti gli stadi e finché possibile. Qualora la monoterapia con metformina non fosse sufficiente a ottenere o mantenere un buon controllo metabolico, è necessario associare […] Posted in Terapia
  • 14 aprile 2018Prevenzione Diabete tipo 2: il nuovo account Twitter @AemmediDispensa “pillole” di prevenzione il nuovo account twitter dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD), cofirmataria insieme ad altre società scientifiche della Campagna lanciata dal Ministero della Salute per prevenire il diabete di tipo 2 (DT2); grazie a una dieta sana ed esercizio costante, i soggetti più a rischio possono ridurre del 50% la propria probabilità di diventare diabetici. Posted in NEWS - 2018