Come si fa a mantenere l’HbA1c ≤ 7%?

Per alcune persone non è sempre facile, ma è comunque molto importante cercare di mantenere al di sotto di questa soglia i valori dell’emoglobina glicata.

Il tuo medico ti potrà consigliare se e come modificare il tuo programma di trattamento in modo da aiutarti a raggiungere l’obiettivo dei valori ottimali. Inoltre, ecco qualche consiglio utile per mantenere bassi i livelli dell’HbA1c. Con una buona motivazione, ce la puoi fare anche tu.

 

  • Tieni sotto controllo il tuo peso.
  • Segui il piano alimentare che hai concordato con il tuo medico. 
  • Evita pasti sovrabbondanti e cibi troppo ricchi di zuccheri.
  • Fai regolarmente un’attività fisica che ti piaccia. Se non ti soddisfa quella in corso, cercane un’altra che ti dia maggiore gratificazione.
  • Assumi tutte le medicine che il tuo medico ti ha prescritto. Per qualsiasi dubbio, parlane con lui ed evita iniziative personali sulla terapia.
  • Misura regolarmente la tua glicemia e registrala nel tuo diario.

 

** In conseguenza della standardizzazione internazionale per la misura di HbA1C, a partire dal 2010 le modalità per la refertazione di questo parametro sono cambiate in tutto il mondo e progressivamente tutti i laboratori si stanno adeguando a passare dalla vecchia (DCCT; %) alla nuova unità di misura dell’HbA1C, espressa in mmol/mol. I valori di riferimento indicati sul referto saranno progressivamente solo i seguenti:

 

Hb Glicata (IFCC)

  • Intervallo di riferimento 20 – 38 mmol/mol (questo intervallo può cambiare per ciascun laboratorio)
  • LIVELLO DECISIONALE PER LA DIAGNOSI DI DIABETE 
48 mmol/mol (questo valore potrebbe cambiare per ciascun laboratorio perché è calcolato sulla base dell’intervallo precedente)

Se voleste fare una correlazione con i valori espressi nella vecchia unità di misura (%) vi consigliamo di scaricare questo pdf: aou-careggi.toscana.it/Emoglobina_Glicata.PDF

 

Potrebbero interessarti

  • 16 febbraio 2017Nuoto e subacquea, ok anche nei bambini con diabete tipo 1Intervista rilasciata da Marco Alleva, subacqueo ed apneista dell’Associazione 1° Club Lacustre Sommozzatori di Novara e papà di Giorgio, 13 anni, con diabete di tipo 1. Posted in Prevenzione e Terapia
  • 10 febbraio 2017Prevenzione cardiovascolare. La banca del cuore va in tourParte da Sanremo (8-11 febbraio 2017), toccando poi 30 città. Ad ogni sosta, previsti screening gratuiti di prevenzione cardiovascolare. La Banca del Cuore è una "cassaforte" virtuale che custodisce il proprio elettrocardiogramma con i valori della pressione arteriosa e i dati clinici della singola persona che ha aderito al progetto. Posted in EVENTI - 2017
  • 15 febbraio 2017Che cos’è l’onicogrifosi?Il termine onicogrifosi descrive un’unghia che assomiglia a un artiglio. È un segno di disuguale crescita della matrice dell’unghia che produce una lamina ungueale che cresce più in spessore che in lunghezza, ricurva lateralmente perché cresce di più da un lato rispetto all’altro e spesso con la punta rivolta all’ingiù. Posted in Unghie e onicopatie