Esercizio fisico e ipoglicemia

L’attività fisica come noto è uno dei mezzi più validi per combattere la sedentarietà, mantenere uno stile di vita sano (insieme ad una buona alimentazione) e per tenere sotto controllo il proprio diabete.
Non bisogna mai rinunciarvi ma anzi è molto importante svolgere regolarmente un’attività fisica che piaccia e che diverta. I benefici dell’esercizio fisico sono molteplici per tutti e a maggior ragione per le persone diabetiche.

Il movimento consuma il carburante glucosio che alimenta i muscoli con l’aiuto dell’ormone insulina. Quando si fa più movimento del normale e quindi si consuma più carburante, la riduzione del glucosio circolante nel sangue può provocare una crisi ipoglicemica.

Quindi ogni volta che prevedi di dover svolgere un’attività fisica più intensa del solito, sia per lavoro (una corsa per prendere l’autobus, un trasloco di materiale, sollevamento di pesi……) sia per svago (una gita, un’arrampicata, una nuotata, una partita più impegnativa…..) certamente non devi rinunciarci ma devi supplire con una bella colazione sostanziosa, seguita da spuntini supplementari nel corso della giornata e dal consumo di bevande zuccherate in modo da mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue.
Porta sempre con te la tua piccola scorta stabilita a priori e concordata con il tuo medico (compresse di glucosio, bibita zuccherata etc) da lasciare in un posto facilmente reperibile da chiunque.
Se si pratica nuoto, meglio non farlo mai da solo. Ai primi segnali di ipoglicemia, è bene uscire immediatamente dall’acqua. È consigliabile anche avvertire le persone che nuotano con te di aiutarti ad uscire dall’acqua nel caso – per quanto improbabile – che vedano dei comportamenti strani da parte tua oppure delle difficoltà a rimanere nell’acqua.

Tieni sotto controllo la glicemia e goditi tutto il movimento che puoi fare. I nuovi micro-infusori possono sicuramente darti una mano in questo senso e migliorare notevolmente la tua serenità e qualità di vita.

 

 

Bibliografia

– Davey RJ et al – The effect of midday moderate-intensity exercise on postexercise hypoglycemia risk in individuals with type 1 diabetes. J Clin Endocrinol Metab 2013 Jul;98(7):2908-14
– MacLeod SF et al – Exercise lowers postprandial glucose but not fasting glucose in type 2 diabetes: a meta-analysis of studies using continuous glucose monitoring. Diabetes Metab Res Rev 2013 Nov;29(8):593-603
– Mendes R et al – Prevention of exercise-related injuries and adverse events in patients with type 2 diabetes. Postgrad Med J 2013 Dec;89(1058):715-21
– Corigliano G et al – Blood glucose changes in diabetic children and adolescents engaged in most common sports activities. Acta Biomed 2006;77 Suppl 1:26-33
– Toni S et al – Managing insulin therapy during exercise in type 1 diabetes mellitus. Acta Biomed 2006;77 Suppl 1:34-40
– Vanelli M et al – Self-monitoring adherence to physical activity in children and adolescents with type 1 diabetes. Acta Biomed 2006;77 Suppl 1:47-50

Potrebbero interessarti

  • 26 giugno 2017Diabete e osteoporosi: quale correlazione?Un maggior rischio di fratture da osteoporosi è stato riscontrato sia in pazienti con diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2 (DT2). Il meccanismo responsabile è particolarmente complesso e non ancora del tutto chiarito. Posted in Diabete e osteoporosi
  • 30 giugno 2017Gli ultimi 1000 km di spiagge, Ramadan e grattacieliCi troviamo in Malesia dopo un anno di avventure sui pedali: sono passati 17.000 km sotto le nostre ruote e questo mondo incredibile non ha ancora finito di stupirci. Dopo la parentesi cambogiana siamo rientrati in Thailandia e ne abbiamo seguito fedelmente la costa. Posted in For a piece of cake
  • 6 giugno 2017Caro diario, dopo sedici anni e tanti chilometri…20 aprile 2017, Otres Beach, Cambogia: Memories…. È cominciato tutto sedici anni fa, proprio dopo le feste di Natale. Avevo appena compiuto 11 anni, facevo ginnastica artistica a livello dilettantistico e un senso di costante debolezza aveva spinto i miei genitori a farmi fare le analisi del sangue. Intanto stavo anche dimagrendo e, per evitare di scendere sotto a quei pochi quaranta […] Posted in For a piece of cake