In Veneto semplificata la vita dei diabetici

Le decine di migliaia di malati di diabete in Veneto potranno approvvigionarsi gratuitamente nelle farmacie della quantità di dispositivi effettivamente loro necessaria per l’autocontrollo della patologia e l’autosomministrazione dei farmaci. La buona notizia viene dalla Giunta regionale che, nella sua ultima seduta su proposta dell’Assessore alla Sanita’ Sandro Sandri, ha innalzato i limiti quantitativi precedentemente stabiliti per la messa a disposizione di siringhe per insulina, aghi per iniettori a penna, reattivi rapidi per l’autocontrollo di glicemia, glicosuria, chetonemia. ”Questa decisione – fa notare Sandri – è stata presa per migliorare la qualita’ di vita delle persone colpite da una patologia molto invalidante, accogliendo le proposte dei medici che seguono i pazienti e anche le istanze avanzate dagli assistiti interessati. La quantità dei dispositivi messi a disposizione sarà così commisurata alle necessità effettive del paziente, che deve potersi approvvigionare gratuitamente di quanto necessario all’autosomministrazione di farmaci e all’autocontrollo, e deve poterlo fare con il minor disagio possibile”. Ecco quindi che, nel provvedimento della Giunta regionale, si prevede anche che la prescrizione medica non sia più obbligatoriamente mensile, ma diventi bimestrale, riducendo così sensibilmente la necessità per i pazienti di rivolgersi agli ambulatori e alle unita’ operative mediche, semplificando la vita alla gente e diminuendo notevolmente il numero di accessi alle strutture. Questo, anche in considerazione del fatto che, una volta fatta la diagnosi ed impostati la terapia, il piano di autocontrollo e il programma di cura, il controllo medico può essere ragionevolmente diradato. Nel Veneto si contano circa 170.000 malati di diabete e si stimano circa 20.000 nuovi casi l’anno.

 

 
Fonte17 giugno 2009 – ansa.it

Potrebbero interessarti

  • 18 settembre 2017Da Cortina a Dobbiaco, in bici con il diabete di tipo 1Con il DT1 si può, anche pedalare insieme. Era questo l’obiettivo della pedalata per persone con diabete di tipo 1, non a scopo competitivo ma per far comprendere come i pazienti insulino-dipendenti possano condurre una vita normale e affrontare qualsiasi sfida, anche in ambito sportivo. Posted in NEWS - 2017
  • 12 agosto 2017L’orizzonte ogni giorno un po’ più in làMissione compiuta per Claudio Pelizzeni, tornato ormai da 6 mesi e precisamente l’11 febbraio 2017 quando è sceso dal treno nella “sua” Piacenza, dopo un viaggio di 1000 giorni, attraverso 44 paesi, in un viaggio lento, senza mai prendere un aereo e con un compagno scomodo, come il diabete di tipo 1. Posted in Trip Therapy Blog Claudio Pelizzeni
  • 30 settembre 2017Una buona prevenzione del diabete passa anche dalla salute della boccaTenere sotto controllo la parodontite aiuta a ridurre l’emoglobina glicata dello 0,4%. Lo hanno sottolineato i Diabetologi riuniti a Genova in occasione del convegno “Diabete e parodontopatia: una relazione biunivoca”, promosso dall’Associazione Medici Diabetologi (AMD). Posted in Denti e gengive