Diabete tipo 2: per gli ipertesi il rischio è maggiore

Uno studio condotto dal dottor Bruno Trimarco, ricercatore presso l’Università Federico II di Napoli, e colleghi, ha indagato il livello di incidenza del diabete di tipo 2 fra persone che soffrono di ipertensione, dimostrando che alterazioni nell’apparato circolatorio possono effettivamente essere campanelli d’allarme dello sviluppo del diabete di tipo 2.
La ricerca, condotta su 1754 individui di mezza età (52 anni l’età media) e già in cura per problemi di pressione alta, ha mostrato come la probabilità di sviluppare diabete di tipo 2 fosse maggiore negli individui ipertesi, con una differenza significativa tra i casi di ipertensione controllata e non controllata (pressione sistolica 140 mmHg o più, pressione diastolica 90 mmHg o più): tra i soggetti con problemi di ipertensione non controllata è stata infatti registrata un’incidenza di diabete di tipo 2 molto più alta rispetto al gruppo di persone con ipertensione controllata.
La ricerca ha inoltre evidenziato che la prescrizione di beta-bloccanti per curare l’ipertensione era due volte più elevata nei soggetti che sviluppavano il diabete di tipo 2.
Il dottor Trimarco e i suoi colleghi hanno quindi dimostrato che il controllo sub-ottimale della pressione sanguigna è un forte fattore predittivo per l’incidenza del diabete di tipo 2.

 

 
FonteDiabetes Care 2009; 32: 845–850

Potrebbero interessarti

  • 28 febbraio 2018Diabete e prurito cutaneo: perché è così frequentePrurito: le persone con diabete hanno una diminuita secrezione sebacea e sudoripara con conseguente elevata secchezza della pelle (xerosi) che può facilmente generare prurito; i medici lo chiamano prurito sine materia perché si ha sensazione di prurito, talvolta anche molto insistente. Posted in Diabete e prurito
  • 3 aprile 2018Piede diabetico: a rischio tutte le forme di diabete?Entrambe le forme di diabete, sia diabete di tipo 1 che diabete di tipo 2, quindi possono andare incontro ad ulcerazioni tipiche del piede diabetico, anche se con una genesi del danno diversa. Per questo l’esame dei piedi deve essere attento e scrupoloso in entrambe le forme di diabete. Posted in Piede diabetico
  • 13 aprile 2018Diabete: disponibile anche in Italia il nuovo MiniMed™ Mio™ AdvanceDal marzo 2018, è disponibile anche in Italia, per i pazienti diabetici in terapia con microinfusore di insulina, il nuovo MiniMed™ Mio™ Advance, vera innovazione nel panorama dei set d’infusione. Le sue caratteristiche lo rendono semplice, veloce e intuitivo da sostituire ogni 2 o 3 giorni, agevolando la gestione della terapia con microinfusore nella quotidianità. Posted in NEWS - 2018