I livelli dell’antagonista del recettore IL-1 preannunciano insorgere del diabete

Nell’organismo di pazienti affetti da diabete di tipo 2 la presenza dell’IL-1RA, recettore antagonista dell’interleuchina 1 beta, migliora la regolazione del livello di glicemia nel corpo. Tuttavia secondo i risultati di uno studio recente, la presenza in elevate quantità di questo inibitore in soggetti sani sembrerebbe preannunciare l’insorgere del diabete di tipo 2.
Secondo i ricercatori la spiegazione risiede nel fatto che l’organismo, allertato contro i primi disturbi che preannunciano la malattia vera e propria, cerchi di stimolare l’IL-1, marcatore delle infiammazioni, per difendersi. Quando questo tentativo di difesa fallisce i livelli del recettore antagonista dell’IL-1 restano alti e il diabete insorge comunque.
Per gli esperti resta da capire se stimolando ulteriormente la reazione dei marcatori antinfiammatori sia possibile evitare o comunque ritardare la comparsa della malattia.

 
Fonte: Diabetes Care 2009; 32: 421-3

Potrebbero interessarti

  • 13 maggio 2018Diabete e salute orale: relazione stretta, ma pochi lo sannoUna recente indagine condotta da FAND in collaborazione con l’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP) ha scattato una fotografia dello scarso livello di consapevolezza che le persone con diabete hanno sull’impatto che la malattia ha sulla salute di denti e gengive. La survey ha analizzato i disturbi più comuni, i comportamenti adottati e il rapporto con il dentista. Posted in Denti e gengive
  • 20 maggio 2018Nuove terapie anti-colesterolo: gli inibitori della PCSK9Tra le novità degli Standard di Cura per il diabete, Revisione 2018 (le linee guida italiane redatte in maniera congiunta dalle due società scientifiche SID e AMD) ci sono anche gli inibitori della PCSK9, anticorpi monoclonali capaci di inibire la funzione della PCSK9, una proteina che impedisce ai recettori del colesterolo LDL (C-LDL, colesterolo cattivo) di tornare in superficie per […] Posted in Terapia
  • 13 aprile 2018Diabete: disponibile anche in Italia il nuovo MiniMed™ Mio™ AdvanceDal marzo 2018, è disponibile anche in Italia, per i pazienti diabetici in terapia con microinfusore di insulina, il nuovo MiniMed™ Mio™ Advance, vera innovazione nel panorama dei set d’infusione. Le sue caratteristiche lo rendono semplice, veloce e intuitivo da sostituire ogni 2 o 3 giorni, agevolando la gestione della terapia con microinfusore nella quotidianità. Posted in NEWS - 2018