Legame tra celiachia e diabete di tipo 1

L’insorgenza della celiachia potrebbe essere determinata da disturbi del sistema immunitario e avrebbe anche relazioni con il diabete di tipo 1 e l’artrite reumatoide.
Questo è l’annuncio pubblicato su Nature Genetics da un gruppo di ricercatori internazionali che hanno condotto uno studio sulla celiachia, malattia autoimmune a carico dell’intestino. I risultati potrebbero consentire la messa a punto di nuovi trattamenti farmacologici. David Heel dell’Istituto Barts and the London School of Medicine and Dentistry (Gran Bretagna) che ha partecipato alla ricerca ha dichiarato: «Ora abbiamo la possibilità di comprendere determinati disturbi immunitari che portano all’insorgenza della celiachia. Tra questi il modo in cui le cellule T reagiscono alle proteine tossiche del frumento, il modo in cui durante l’infanzia la ghiandola timo elimina queste stesse cellule e il modo in cui l’organismo reagisce alle infezioni virali. Molti di questi fattori di rischio di natura genetica alterano la quantità di questi geni del sistema immunitario prodotti dalle cellule. Dai risultati della ricerca si può anche supporre che la celiachia sia causata da centinaia di fattori di rischio di natura genetica e al momento siamo in grado di intuirne circa la metà».
La cieliachia è provocata dall’intolleranza al glutine, sostanza presente in vari cereali come frumento, orzo e segale e causa la riduzione dell’assorbimento delle sostanze nutritive; è abbastanza diffusa: in Europa e negli Stati Uniti colpisce circa una persona su 300. La malattia può insorgere fin dallo svezzamento, quando i neonati iniziano ad assumere alimenti a base di cereali; gonfiore addominale, stitichezza e astenia sono tra i sintomi principali ma la celiachia è anche associata ad alcuni problemi della tiroide e alla rettocolite ulcerosa, patologia infiammatoria dell’intestino. A lungo andare, e se non è diagnosticata e curata, può causare anemia, calo ponderale, la sindrome da stanchezza cronica e l’atrofia ossea. I malati di celiachia traggono beneficio dall’eliminazione dalla loro alimentazione di tutti i prodotti contenenti glutine, come pane e pasta.

 

 
Fonte: 4 marzo 2010, salute.agi.it

Potrebbero interessarti

  • 13 maggio 2018Diabete e salute orale: relazione stretta, ma pochi lo sannoUna recente indagine condotta da FAND in collaborazione con l’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP) ha scattato una fotografia dello scarso livello di consapevolezza che le persone con diabete hanno sull’impatto che la malattia ha sulla salute di denti e gengive. La survey ha analizzato i disturbi più comuni, i comportamenti adottati e il rapporto con il dentista. Posted in Denti e gengive
  • 20 giugno 2018Le vacanze in montagna per chi ha problemi di pressioneLe vacanze di avvicinano e chi ama la montagna non vede l’ora di partire per cimentarsi in passeggiate, escursioni, gite in bicicletta e per godere di panorami mozzafiato tra le vette più alte. Ma è una vacanza adatta a tutti, anche a chi, per esempio è iperteso, con diabete od obesità? Sì, se si mette in pratica il buonsenso e proprio su questo hanno puntato gli Esperti dell’ALT- […] Posted in Movimento
  • 10 maggio 2018Il Decalogo AIOP per il paziente con diabeteL’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica (AIOP), per favorire una maggiore consapevolezza sull’igiene di denti e gengive, e aiutare le persone con diabete a prendersi cura della propria salute orale e migliorarne la relazione con il dentista di fiducia ha stilato uno specifico decalogo di riferimento. Posted in Denti e gengive