Misure preventive per il diabete inefficaci: in 5 anni diventerà pandemia

Aumento costante e allarmante dei casi di diabete, assenza di interventi adeguati di prevenzione e mancanza di adeguate terapie delle complicanze arteriose del diabete: questo è il quadro tracciato dal professor Paolo Rubino, responsabile del Laboratorio di Cardiologia Invasiva della Clinica Montevergine di Mercogliano (Avellino) e dal professor Carmine Malzoni, docente di Oncologia ginecologica, durante il congresso per la presentazione del corso di interventistica periferica.
Se non si trovano misure preventive efficaci per arrestare la diffusione dei casi di diabete il rischio è che nel giro di 5 anni si arrivi a parlare di vera e propria pandemia. Ai ritmi di diffusione attuali della malattia, infatti, nel 2015 i diabetici saranno il doppio di quelli che si contano oggi.
I due esperti, durante il congresso, hanno inoltre sottolineato che, già oggi, più del 90% delle amputazioni degli arti in pazienti affetti da diabete potrebbe essere sostituita da un intervento tempestivo di angioplastica finalizzato a riaprire una delle arterie occluse sotto il ginocchio.
Stenosi carotidea, stenosi ostruttiva degli arti inferiori, aneurisma dell’aorta, stenosi valvolare aortica: queste e molte altre sono le situazioni in cui si rende necessario un approccio che coinvolga diverse figure professionali, dal medico di base al medico specialistica, come ad esempio il chirurgo cardio-vascolare.
Un primo passo verso il futuro della cura di queste patologie è rappresentato dall’impianto di una valvola aortica per via transapicale, effettuata inserendo la protesi attraverso un foro di diametro inferiore a 1 cm, praticato nell’arteria femorale della gamba o nel torace in corrispondenza dell’apice cardiaco. Un’operazione che consente di intervenire anche su pazienti con una severa co-morbidità e con alta probabilità di decesso nell’affrontare l’intervento tradizionale, ovvero la sostituzione valvolare per via chirurgica.

 

 

Fonte: 9 dicembre 2009, ansa.it

 

Potrebbero interessarti

  • 18 maggio 2018I vaccini raccomandati nelle persone con diabetePer la prima volta, le vaccinazioni sono incluse a pieno titolo anche nelle raccomandazioni degli Standard di Cura del Diabete Mellito, le Linee Guida italiane redatte in maniera congiunta dalle due società scientifiche SID e AMD, di cui è stata appena pubblicata la revisione 2018. Posted in Terapia
  • 28 maggio 2018Eiaculazione precoce: in uno spray predosato, la nuova terapiaL’eiaculazione precoce (EP) è - insieme alla disfunzione erettile - tra le più importanti disfunzioni sessuali maschili. In Italia interessa tra il 20% e il 30% degli uomini (4 milioni di Italiani). Il diabete soprattutto quando mal controllato - così come l’obesità, l’ipertensione, il colesterolo alto, il fumo – può favorire disfunzioni sessuali come l’eiaculazione precoce e il […] Posted in Sfera sessuale
  • 22 maggio 2018I Centri Diabetologici allungano la vitaUna recente metanalisi di studi italiani pubblicata sul numero di maggio della prestigiosa rivista Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Disease e basata su dati prospettici raccolti in Lombardia, Veneto e Piemonte, ha evidenziato che le persone con diabete assistite anche presso i Centri Diabetologici (oltre 500 in tutta Italia) presentano una mortalità per tutte le cause ridotta […] Posted in Italia