Il Team Novo Nordisk punta alla fuga per mostrare il valore dei ciclisti con diabete

Il Team Novo Nordisk punta alla fuga per mostrare il valore dei ciclisti con diabete

Venerdì 16 marzo 2018 sarà svelata la formazione che prenderà il via alla 109ma Milano-Sanremo.

 

I nomi dei corridori del Team Novo Nordisk che si ritroveranno sulla linea di partenza in via della Chiesa Rossa per raggiungere, dopo 291 km, la Riviera dei Fiori, saranno svelati solo alla vigilia della gara, quando il 16 marzo 2018 verrà presentata la squadra in conferenza stampa. Nel frattempo si assottiglia il conto alla rovescia per l’edizione n. 109 della Milano Sanremo, la corsa ciclistica più amata dagli italiani, che da quattro anni a questa parte allinea fra i partecipanti l’unica squadra professionistica al mondo costituita esclusivamente da atleti con diabete di tipo 1.

 

Vassili DavidenkoE’ prevedibile che anche quest’anno gli atleti in maglia nero-celeste “Changing Diabetes®” riescano a lottare per buona parte della gara insieme con i migliori. “Come è avvenuto nelle precedenti edizioni, ci impegneremo per mettere un nostro atleta in condizione di andare in fuga – ha dichiarato il vicepresidente senior dell’Athletics del Team Novo Nordisk, Vassili Davidenko -. La ‘Classicissima’ è una gara vista in tutto il mondo: mostrare la nostra maglia in prima fila per ore è importante per condividere la missione di ispirare, educare e responsabilizzare tutti coloro che sono affetti da diabete”.

Avere lì, nel gruppo dei primi, un atleta con diabete avvolto nella sua maglietta Changing Diabetes® è un messaggio forte, serve a dimostrare che il diabete non è un ostacolo e le persone possono ancora realizzare i loro sogni con questa condizione. Sabato ci mostreremo pronti per la gara, motivati a fare del nostro meglio e anche a sperare che la fortuna sia dalla nostra parte”, conclude Davidenko.

 

Changing Diabetes® è il programma globale di Novo Nordisk per migliorare la qualità della vita di più di 437 milioni di persone che vivono con il diabete oggi e che fra 25 anni, nel mondo, si stima diventeranno 642 milioni. La denominazione, in campo sportivo, oltre alla squadra di ciclismo, è estesa, a vari livelli dal dilettantismo al professionismo, anche ad altre discipline.

 

 

Potrebbero interessarti