Diabetici tipo 2: iperglicemia aumenta rischio cancro

La presenza di iperglicemia sembra essere un fattore di rischio del cancro nei pazienti diabetici cinesi mentre l’utilizzo di insulina in questi individui è stato associato a una riduzione del rischio.
I ricercatori della Chinese University di Hong Kong hanno reclutato 973 pazienti che utilizzano da poco tempo l’insulina e 971 pazienti che invece non assumono insulina scegliendoli in una coorte di 4623 pazienti con diabete di tipo 2 di età media pari a 57 anni. Tutti i pazienti selezionati per partecipare alla ricerca avevano il diabete in media da 5 anni, non avevano precedenti episodi di cancro né avevano mai assunto insulina prima di essere coinvolti nello studio.
I risultati hanno mostrato che l’incidenza del cancro era significativamente più bassa nel gruppo di pazienti che utilizzavano insulina rispetto a coloro che non ne facevano uso (10.2‰ contro 49.2‰ rispettivamente).
Questi dati riaffermano l’importanza per le persone affette da diabete di tipo 2 di controllare l’iperglicemia per prevenire conseguenze cliniche spiacevoli, come ad esempio il cancro.

 

 

 

Fonte: 3 marzo 2010, Diabetes; Advance online publication

Potrebbero interessarti

  • 19 settembre 2017DT2, Studio DEVOTE: meno ipoglicemie gravi, più basso rischio di mortalitàI nuovi risultati dello studio DEVOTE, primo studio sugli esiti cardiovascolari che confronta le due insuline basali degludec e glargine, in pazienti con diabete di tipo 2, sono stati presentati al recente 53° Congresso dell’#EASD2017 (European Association for the Study of Diabetes) di Lisbona e pubblicati in contemporanea sulla prestigiosa rivista scientifica Diabetologia. Posted in Metformina e ipoglicemizzanti orali
  • 25 settembre 2017Diabete tipo 1: la ricerca scientifica di Novara passa dal DRI di MiamiFirmato un importante accordo di collaborazione tra la Diabetologia dell’ Ospedale Maggiore della Carità di Novara e il Diabetes Research Institute (DRI), centro di eccellenza di Miami diretto dal professor Camillo Ricordi, che ha costruito e realizzato la tecnica e le strutture per il trapianto di insule pancreatiche nell'adulto con diabete. Posted in Fabio Braga
  • 10 agosto 2017La sfida del “diabete urbano”Nel 1950 un abitante del pianeta su 3, pari a 749 milioni di persone, viveva in città; oggi è 1 su 2, cioè 3,9 miliardi; entro il 2050 saranno 2 su 3, per 6,4 miliardi. Contemporaneamente cresce il numero di persone con diabete, passate dai 285 milioni del 2010 ai 415 milioni di oggi. Posted in Italia