La glicemia varia a digiuno?

  • La glicemia, a digiuno, varia generalmente in un intervallo piuttosto ristretto, in genere tra i 60 e i 110 mg/dL. E’ importante che il livello di glucosio nel sangue si mantenga costante.
  • La persistenza di valori più elevati (iperglicemia), può portare nel tempo alle complicazioni tipiche del diabete.
  • Valori costantemente troppo bassi (ipoglicemia) possono provocare gravi conseguenze al cervello e alla retina, e causare – se non tenuti sotto controllo – il coma o la morte.

Potrebbero interessarti

  • 19 maggio 2018Terapia diabete tipo 2: le novità degli Standard di Cura, Revisione 2018Il nuovo algoritmo per il trattamento del diabete tipo 2, proposto negli Standard di cura 2018, vede ancora ben salda in pole position la metformina, farmaco di prima scelta nel trattamento del diabete di tipo 2 in tutti gli stadi e finché possibile. Qualora la monoterapia con metformina non fosse sufficiente a ottenere o mantenere un buon controllo metabolico, è necessario associare […] Posted in Terapia
  • 28 maggio 2018Eiaculazione precoce: in uno spray predosato, la nuova terapiaL’eiaculazione precoce (EP) è - insieme alla disfunzione erettile - tra le più importanti disfunzioni sessuali maschili. In Italia interessa tra il 20% e il 30% degli uomini (4 milioni di Italiani). Il diabete soprattutto quando mal controllato - così come l’obesità, l’ipertensione, il colesterolo alto, il fumo – può favorire disfunzioni sessuali come l’eiaculazione precoce e il […] Posted in Sfera sessuale
  • 9 giugno 2018Diabete tipo 1: emergenza chetoacidosi. È allarme!Stupisce come in Italia ancora manchi una cultura adeguata che permetta una diagnosi precoce del diabete di tipo 1. Nonostante appelli e campagne educazionali, si fatica ancora a riconoscere immediatamente i segnali premonitori del diabete di tipo 1, peraltro semplici da notare: tanta sete e tanta pipì. Basterebbe di prassi un controllo della glicemia. “È indispensabile creare una […] Posted in Diabete di tipo 1